FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Il Veneto dice il primo sì al progetto di legge sull'abbattimento dei lupi

Primo firmatario il capogruppo della Lega Nord Nicola Finco: "I Comuni sono disperati, un segnale al governo". L'opposizione insorge

lupi
da-video

Dopo Trento e Bolzano, anche la Regione Veneto spiana la strada all'abbattimento dei lupi.

In terza commissione, infatti, è stato dato il primo sì al progetto di legge che ha come primo firmatario il capogruppo della Lega Nord Nicola Finco. L'opposizione insorge e con essa l'attore Alessandro Gassmann che twitta: "Vergogna", mentre Finco punta dritto: "Sappiamo bene che le due leggi gemelle di Trento e Bolzano sono già state impugnate e inevitabilmente lo sarà anche quella veneta, ma i ministeri non possono essere sotto scacco delle lobby ambientaliste:

è tempo di agire

". Precisando, poi: "A nessuno piace l'idea di uccidere i lupi, ma i Comuni sono disperati e c'è chi non avrà più il coraggio di arrivare alle malghe la prossima stagione".

"Nella nuova versione della proposta di legge anti-lupo - spiega Sergio Berlato, presidente della terza commissione - è stato

eliminato il riferimento all'orso

e il provvedimento mira soprattutto a suscitare una reazione da parte del governo nazionale, unico in grado di risolvere la questione

con il Piano nazionale di gestione del lupo

".


"Si è votata una norma palesemente incostituzionale che

non risolve per niente il problema

delle predazioni - ribatte il dem Andrea Zanoni. - E' una proposta di legge che è destinata a essere impugnata dal governo. Ne abbiamo la certezza, poiché è identica alle leggi di Trento e Bolzano impugnate dal Consiglio dei ministri il 6 settembre".

Si fa testimonial dell'indignazione social l'attore e regista

Alessandro Gassmann

che twitta: "In Veneto l'abbattimento dei lupi diventa legale: gli abbiamo tolto il territorio, abbiamo inquinato, deforestato, cementificato, bruciato e ora gli diamo il colpo finale. Vergognamoci".