FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Bill Cosby, schivate due denunce per abusi sessuali

I procuratori di Los Angeles hanno rinunciato ad accusarlo per carenza di prove Lʼattore libero con una cauzione da un milione di dollari

Bill Cosby, schivate due denunce per abusi sessuali

Bill Cosby, da mesi al centro di una bufera legale per molestie sessuali, può tirare un sospiro di sollievo. L'attore ha infatti schivato due delle denunce per abusi sessuali che lo stanno travolgendo. I procuratori della contea di Los Angeles hanno rinunciato ad accusarlo per un caso del 1965 e uno del 2008, a danni di minorenni, a causa del troppo tempo trascorso e dalla carenza di prove.

Bill Cosby, schivate due denunce per abusi sessuali

La decisione arriva a circa una settimana dalla prima formalizzazione delle accuse per aver stuprato una donna nel 2004 nella sua casa vicino a Philadelphia. Gli investigatori stanno ancora indagando su altre denunce.

Nei giorni scorsi un giudice statunitense ha inoltre acconsentito alla richiesta di rinvio della deposizione della moglie di Bill Cosby, Camilla Cosby, in relazione alla causa per diffamazione presentata contro l'attore da alcune donne che lo hanno accusato di molestie sessuali. In precedenza, i giudici avevano stabilito che la sua testimonianza avvenisse in modo strettamente riservato e che non fosse resa pubblica.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali