FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Casa: restiamo al fresco senza il condizionatore

Le strategie e i piccoli accorgimenti per conservare una temperatura gradevole senza aria condizionata

Casa: restiamo al fresco senza il condizionatore

Le temperature di questi giorni si fanno roventi e le nostre case rischiano di trasformarsi in ambienti soffocanti. Come si può fare per mantenere una temperatura accettabile se non abbiamo un impianto di aria condizionata o se vogliamo usarlo il meno possibile? Ci sono piccoli accorgimenti che si possono mettere in atto senza difficoltà e possono aiutare davvero a tenerci un po’ più al fresco. In questo modo si può tra l’altro risparmiare notevolmente sulla bolletta elettrica e dare anche una mano all’ambiente.

1- Teniamo le tapparelle abbassate o le persiane chiuse nelle ore più afose della giornata. L’ombra eviterà che la casa si surriscaldi e la terrà al riparo dai raggi solari più ardenti. Teniamo anche i vetri chiusi, specie se non siamo in casa: in questo modo l’aria calda esterna non entrerà. Si può spalancare tutto, facendo circolare l’aria il più possibile, al mattino presto e la sera, quando la temperatura esterna è più gradevole.

2 – Luci ed elettrodomestici – Teniamoli spenti il più possibile: le lampadine scaldano e lo stesso vale per televisori, schermi del computer e altri elettrodomestici, anche se sono in posizione stanby. Se non li usiamo, lasciamoli off. Dimentichiamoci di phon e asciugatrici: con il caldo sono proprio superflui.

3 – Usiamo le piante – Se la nostra casa ha un balcone o un terrazzo, riempiamolo di piante di una certa dimensione o di rampicanti: le piante creano zone di ombra e aiutano a schermare ed assorbire il calore. Se non abbiamo spazi esterni, possiamo sfruttare il davanzale della finestra (naturalmente i vaso devono avere un appoggio stabile, senza rischio caduta).

4 – Tende e ombrelloni – Se abbiamo un balcone, sono un vero must. Tenendoli aperti, specie nelle parti più esposte al sole, si crea un zona- cuscinetto tra il calore esterno e le finestre di casa. Usiamo però l’accortezza di non abbassare completamente le tende da sole, in modo da garantire un po’ di ricambio d’aria, altrimenti il nostro terrazzo si trasformerà in una serra, ottenendo l’effetto opposto.

5 – Accortezze in cucina - Cerchiamo di utilizzare i fornelli il meno possibile e di fare a meno del forno. Le temperature elevate invitano a una cucina semplice e crudista. Consumare cibi freddi, aiuta a mantenere bassa la temperatura corporea e a sentire meno il caldo. Se ne abbiamo la possibilità, cuciniamo la sera o al mattino presto, privilegiando i cibi che non richiedono una lunga cottura, e mettiamo tutto nel congelatore: per scongelare usiamo il microonde, che non modifica la temperatura della cucina.

6 – Al bando il ferro da stiro – L’estate predilige abiti informali: le polo possono sostituire le camicie e i nuovi tessuti sono spesso no-stiro o stiro-facile. Stirare è un lavoro faticoso e d’estate è una vera tortura, oltre a trasformare la stanza in una fornace.

7 – Lavaggi tattici – Per stendere il bucato dentro casa scegliamo le ore serali per non creare maggiore umidità negli ambienti. Stesso discorso vale per la doccia, ricordandoci di azionare sempre l’aspiratore del bagno per eliminare umidità e vapore. Non dimentichiamo poi che, per ottenere un effetto frescura, l’acqua calda o tiepida è più efficace di quella molto fredda.

8 – Arredamento – Utilizziamo per le finestre tendaggi leggeri, bianchi o di colore chiaro, che riflettono la luce e proteggono dal calore. Se possibile, eliminiamo almeno temporaneamente tappeti e altre coperture simili.

9 – Per la camera da letto – Se il materasso ha un lato estivo e uno invernale, ricordiamoci di girarlo. Scegliamo lenzuola di cotone e cambiamole spesso: ci daranno una sensazione di freschezza. Mettiamo in pensione, almeno fino all’autunno, i cuscini di piuma, sostituendoli con quelli in fiocco di cotone.

10 – Ventilatore - Se abbiamo un ventilatore a soffitto e il modello lo permette, regoliamo la rotazione delle pale in senso antiorario: questo ci regalerà maggior frescura. Se utilizziamo un modello portatile, teniamolo vicino a noi, ma resistiamo alla tentazione di puntarlo direttamente addosso. Se per provare un po’ di sollievo non ci sono alternative, ricordiamoci almeno di bere molto: il flusso d’aria asciuga rapidamente il sudore e può favorire la disidratazione. E se anche così ci sembra di avere caldo, consoliamoci pensando che in questo modo consumiamo 15 volte meno elettricità di chi utilizza un condizionatore e che non inquiniamo con i famigerati gas serra.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali