FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Danimarca, Iceberg può tornare in Italia

La polizia danese ha liberato il cane, un dogo argentino, in seguito alle iniziative di solidarietà in suo favore

Danimarca, Iceberg può tornare in Italia

Iceberg, il dogo argentino sequestrato in Danimarca, è salvo. Il dogo è una specie proibita nel paese scandinavo, perchè classifacata come pericolosa e per la polizia l'esemplare andava abbattuto. Dopo le 340mila firme raccolte dai Verdi, alla petizione su Change.org e l'opera di molti animalisti, il cane è stato liberato e può rientrare in Italia con il suo padrone, lo chef avellinese Giuseppe Perna.

Iceberg a seguito di una zuffa con un altro cane era stato sequestrato dalla polizia danese e solo in quel momento il padrone Giuseppe Perna aveva scoperto che il dogo argentino è una specie proibita in Danimarca. Il cane andava quindi abbattuto, ma lo chef non si è rassegnato ed ha avviato una battaglia legale, coinvolgendo le associazioni ambientaliste e animaliste italiane.

Anche la deputata di Forza Italia Michela Vittoria Brambilla si era mossa presso le autorità danesi. L'Enpa aveva promosso un mail bombing verso l'ambasciata di Danimarca ed era riuscita lunedì scorso a farsi ricevere dall'ambasciatore. All'incontro aveva partecipato anche la cantante Noemi. "Questa è una grande vittoria - commenta oggi la presidente di Enpa, Carla Rocchi -. Ringrazio Noemi e milioni di italiani che si sono schierati dalla parte di Giuseppe ed il suo cane: noi tutti non vediamo l'ora di abbracciarli".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali