FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Alto Adige: gli squisiti asparagi di Margarete

La varietà coltivata nella suggestiva Terlano è tra le più pregiate una serie di iniziative per gustarli al meglio

Lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige, fino al 31 maggio 2016 torna la kermesse dedicata a una raffinata produzione di nicchia: gli asparagi di Terlano. Da scoprire e assaggiare grazie ai nuovi pacchetti vacanze, a romantiche gite in carrozza e, naturalmente, ai menù a tema proposti nei ristoranti della zona.

Alto Adige: in carrozza per gli asparagi

La varietà coltivata nella suggestiva Terlano è tra le più pregiate una serie di iniziative per gustarli al meglio

leggi tutto

Tipico ortaggio primaverile, l’asparago di Terlano è una varietà molto pregiata, si può ben dire “nobile”, tanto è vero che il prodotto è tutelato dal marchio Margarete, ispirato al nome dell’ultima contessa del Tirolo. Disponibile sul mercato solo per un brevissimo periodo di tempo, per promuoverne il consumo e la conoscenza lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige viene organizzata una manifestazione a tema che, per l’edizione 2016 e fino alla fine di maggio si preannuncia ricca di novità. Solo dieci ettari per la “piccola patria” dell’asparago Margarete, che si estende tra Terlano e le sue frazioni di Vilpiano e Settequerce: una preziosa e limitata produzione (50.000 - 60.000 kg all’anno) per un ortaggio di grande pregio.

Asparagi della contessa Margarethe - La varietà tipica di Terlano è bianca, con una leggera sfumatura rosa sul gambo e sulla punta, ed è il frutto di una combinazione unica di tecnica e terroir: il terreno sabbioso lungo l’Adige dona infatti ai turioni un gusto delicato e fresco, mentre i metodi di coltivazione tradizionali, che escludono l’uso di macchinari e prevedono la raccolta esclusivamente a mano, ne preservano il gusto e la freschezza. E non è un caso che il prodotto sia tutelato dal marchio Margarete (Margarethe del Tirolo-Gorizia, che nel Trecento aveva abitato Castel Neuhaus, sopra Terlano), un significativo richiamo al passato: questi ortaggi sono infatti presenti sulle tavole altoatesine già dall’Ottocento, amati dalle famiglie di Bolzano che ne apprezzavano il gusto delicato. Di quell’epoca è sopravvissuta anche la famosa ricetta della salsa bolzanina, a base di uova ed erba cipollina, da accompagnare agli asparagi.

In carrozza agli assaggi - Tra le tante proposte, assoluta novità di quest’anno è l’escursione culinaria in carrozza trainata da cavalli, attraverso i borghi di Vilpiano, Terlano e Settequerce: un itinerario all’insegna del turismo slow, per scoprire da vicino i campi di asparagi e gli angoli più suggestivi dei paesi, fermandosi a gustare le creazioni a base di asparagi dei ristoratori di Terlano. Durante l’escursione (in programma il 7 e il 28 maggio, dalle ore 10 alle 17,30) verranno spiegati i segreti della coltivazione della prelibatezza orticola terlanese.

L'asparago: coltura e cultura - Ma per chi desidera avvicinarsi al piccolo universo dell'asparago, tornano anche le classiche passeggiate culinarie tra natura, cultura e storia in compagnia di esperti (nelle giornate del 7 e 14 maggio): il programma prevede un aperitivo con consigli sulla cottura degli asparagi, visita alla chiesa di Terlano, un assaggio e qualche approfondimento storico in un ristorante locale. A seguire una camminata di circa 5 chilometri per visitare le coltivazioni, in compagnia di un agricoltore, con pranzo a Vilpiano. Il ritorno a Terlano è in treno, per una degustazione conclusiva di vini nella rinomata cantina del paese. A questo proposito, bisogna ricordare che gli asparagi Margarete trovano il loro abbinamento perfetto con il cosiddetto Vino d’Asparagi (Terlano Sauvignon DOC).

Maggiori informazioni: www.bolzanodintorni.info

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali