FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Sul Lago Maggiore i giardini più belli del mondo

Furono realizzati da un ricco scozzese. Migliaia di piante rare

Fu un ricco possidente scozzese, Neil Mc Eacharn che nel 1931 a realizzare i meravigliosi giardini di Villa Taranto (Verbania) sul Lago Maggiore, oggi considerati tra i più belli del mondo e visitabili dal 15 marzo fino a novembre.

Sul Lago Maggiore i giardini più belli del mondo

Villa Taranto regala ai visitatori indimenticabili immagini, dalla romantica Valletta alla distesa delle Eriche; dalla serra della “Victoria Cruziana” ai viali di Azalee, Rododendri e Camelie; dai giardini delle Dalie, con oltre 300 varietà, ai mille colori delle fioriture.

Migliaia di piante rare - Neil Mc Eacharn fece piantare migliaia di piante che, importate da ogni parte del mondo costituiscono collezioni rarissime. Tra le opere più significative possiamo nominare: la “Valletta”, realizzata dopo imponenti lavori di scavo; l’impianto d’irrigazione, la cui acqua viene pompata direttamente dal lago in un serbatoio e quindi irradiata in ogni angolo della proprietà; i “Giardini terrazzati”, con le loro cascatelle; le piscine, le vasche per ninfee e fior di loto; il “Giardino d’inverno” ed il “Giardino palustre”; le fontane ornamentali e i giochi d’acqua.

Il Duca di Taranto e il dono all’Italia - Realizzato così il “suo” giardino, che chiamò Villa Taranto, in memoria di un suo antenato, il Maresciallo McDonald, nominato Duca di Taranto da Napoleone, il Capitano volle che il significato dell’opera gentile e poderosa venisse proiettato nel tempo e, con un esempio di squisita generosità, donò la proprietà allo Stato Italiano esprimendo il desiderio che la sua opera avesse continuità nel futuro. Oggi il patrimonio botanico dei Giardini di Villa Taranto è vastissimo: comprende circa 1.000 piante non autoctone e circa 20.000 varietà e specie di particolare valenza botanica.

Turisti da tutto il mondo - Dal 1952 i Giardini sono aperti al pubblico, da marzo a novembre. Dall’Australia, dalle Americhe e dall’Europa, numerosi gruppi di studiosi e di appassionati, raggiungono Villa Taranto, attirati dall’interessante raccolta botanica, dalla perfetta organizzazione e dalla cortese ospitalità.

Per maggiori informazioni: www.villataranto.it

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali