FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il vino della Gran Bretagna sfida lo Champagne

Una piccola guida alle giovani ma già prestigiose aziende vitivinicole britanniche

Dimenticate nebbia e smog: il clima cambia e il sole risplende al nord, tanto che il regno di Elisabetta Seconda è entrato nel novero dei produttori di vino di qualità. La produzione vitivinicola, interrotta per molti secoli per il clima non favorevole, nel corso degli ultimi cinque è cresciuta rapidamente, riscuotendo consensi unanimi anche da parte di esperti enologi.

Il vino della Gran Bretagna sfida lo Champagne

Breve guida alle giovani ma già prestigiose aziende vitivinicole britanniche

leggi tutto

Quest’anno in Gran Bretagna chi ama la bevanda cara a Bacco potrà provare sensazioni davvero uniche. Dall’incantevole campagna del sud-est fino alla cosmopolita Londra, ovunque ormai aziende vinicole per tutti i gusti - e spumanti che, così dicono i produttori british, possono competere con lo Champagne.

Il magnifico sud - Il terreno calcareo e il clima fresco rendono il sud-est inglese, che comprende il Kent, noto come il “giardino d’Inghilterra”, un luogo ideale anche per la produzione di spumanti. Grazie alla posizione favorevole, non sorprende che qui oggi sorgano numerose aziende vinicole, che producono vini frizzanti inglesi che possono competere con quelli più celebri di Francia e Italia.

West Fisher Winery - Una delle più piccole aziende vinicole della Gran Bretagna, la West Fisher di Chelsham, nel Kent, produce circa diecimila bottiglie all’anno con uve coltivate nell’Inghilterra meridionale. Il fondatore, Simon Fisher, è un ex architetto che si è appassionato alla produzione vinicola sin da quando sua madre iniziò a produrre vini in casa.

Nyetimber - Quest’azienda si trova nel Sussex occidentale ed è probabilmente la cantina più famosa e il suo vino venne scelto come vino reale dalla Regina che lo fece servire in occasione del Giubileo d’argento e del Giubileo d’oro. La tenuta Nyetimber, quintessenza dello stile britannico, risale a molti secoli fa: vi si fa riferimento già nel Doomsday Book del 1086. Sorseggiare un vino Nyetimber significa assaporare uva intrisa di storia. Durante l’anno, vengono anche organizzate diverse giornate aperte al pubblico per degustare il vino di questa azienda e scoprire in prima persona perché sia così famoso.

Chapel Down Winery - Chapel Down, nel Kent, è un’altra premiata azienda vinicola con vigneti di quasi nove ettari. Questa particolare zona, Kent Downs, è talmente pittoresca da essere stata riconosciuta come Area of Outstanding Natural Beauty.

Biddenden Vineyards - Fondata nel 1969, la più antica azienda vinicola commerciale del paese fu avviata dalla famiglia Barnes grazie alla passione per la viticoltura della signora Barnes, matriarca della famiglia, ed è tutt’oggi un’azienda fiorente, guidata dalla seconda e terza generazione. Sono ben undici le varietà di uva coltivate nel vigneto, da cui si ricavano vini rossi, rosé, bianchi e spumanti. Qui viene prodotto anche un delizioso succo di mele ricavato dalle rinomate mele del Kent. L’azienda è aperta al pubblico per tour autonomi e degustazioni aggiuntive, ma offre anche tour guidati in giorni prestabiliti.

London Cru - Nascoste tra le stradine di Fulham, nel sud-ovest londinese, novanta botti di quercia compiono la loro magia, producendo piccoli lotti di vino pregiato ricavato da uve accuratamente selezionate tra i vigneti europei.

Per maggiori informazioni: www.visitbritain.com

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali