FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Dieci borghi europei che sembrano uscire da una storia di fate

Colori inconsueti, natura d'incanto e architetture suggestive: scopriamoli tutti

L'Europa e i suoi borghi magici

Ci sono borghi e villaggi in tutta Europa così belli e magici da sembrare usciti da un libro di racconti delle fate. Hanno architetture inconsuete, sono immersi in magnifici scenari naturali, o ancora offrono prospettive e atmosfere speciali e misteriose. Siamo certi di conoscerli tutti?

TOORSHAVN, ISOLE FAROE, DANIMARCA – E’ la città più grande dell’arcipelago e, con le sue case dipinte di rosso o di nero, è uno dei villaggi più caratteristici dell’Europa settentrionale. Fondata nel X secolo, è una delle città più antiche dell’Europa del Nord. Tinganes, il quartiere vecchio della città, è ancora costituito da piccole case di legno, la più antica delle quali risale a 500 anni fa.   


CASTLE COMBE, WILTSHIR, REGNO UNITO – Si trova nell’Inghilterra sud-occidentale ed è considerato uno dei villaggi più belli e affascinanti del Regno Unito. Fu costruito dai Normanni e nel Medioevo è stato un importante centro per l’industria della lana. Le case sono realizzate secondo l'architettura tipica del Cotswolds, con muri di pietra e tetti con lastre sempre ricavate dalla pietra. L’atmosfera è uguale a quella di centinaia di anni fa anche perché una severa regolamentazione edilizia vieta l’utilizzo di insegne luminose.    


EGUISHEIM, ALSAZIA, FRANCIA – Questo antico villaggio, situato nel Nord -Ovest della Francia, a pochi chilometri da Colmar e Strasburgo, conta poco più di 1500 abitanti. Le case sono ancora le tipiche e coloratissime abitazioni alsaziane con la struttura a graticcio: nella bella stagione il villaggio si orna di fiori, mentre nel periodo natalizio è letteralmente ricoperto di luci e decorazioni natalizie. 


GIETHOORN, OVERIJSSEL, OLANDA - Il villaggio sorge ai margini di una sezione del Parco Nazionale Weerribben-Wieden, un'area paludosa un tempo utilizzata per la raccolta di torba e giunchi. È famoso perché è solcato da innumerevoli canali, tanto che la circolazione tra un luogo e l’altro avviene per lo più in barca. Ci sono tracciati pedonali e per le bici, mentre le auto sono praticamente inutilizzate. 


ZALIPIE, POLONIA – Qui i fiori sono un vero must. Non si tratta solo di piante e vasi, ma di decorazioni minuziose che coprono tutte le superfici disponibili, dai muri delle case ai pozzi e perfino i camini. La consuetudine di dipingere queste decorazioni è nata probabilmente nell’Ottocento, per coprire le macchie di umidità e di fuliggine; i disegni si sono fatti via via più elaborati, sia all’interno che all’esterno delle abitazioni, in una gara a chi realizza i bouquet più belli.  


HALLSTATT, SALZKAMMERGUT, AUSTRIA - È un villaggio situato sulla sponda occidentale dell'omonimo lago, nella regione montuosa di Salzkammergut, in Austria. Questo celebre e super fotografato villaggio ha case cinquecentesche in stile alpino ed è circondato da uno scenario naturale di grande bellezza che lo trasforma in uno scenario fatato. 


CISTERNINO, BRINDISI, PUGLIA - Il borgo, affacciato sulla valle d'Itria nella cosiddetta Murgia dei trulli, è frutto della cosiddetta architettura spontanea: non si è sviluppato cioè secondo un piano prestabilito, ma per effetto dei rapporti umani e delle relazioni tra abitanti. Il risultato è un insieme pittoresco di case imbiancate a calce, vicoli stretti, cortili ciechi, archetti, balconi e scalette. Tutto di un bianco abbagliante. 


MONEMVASIA, PELOPONNESO, GRECIA - E' un piccolo borgo d’origine medievale e uno dei più pittoreschi angoli del Peloponneso: affacciato su un istmo proteso sul Mar Egeo e stretto fra il mare e una rupe rocciosa, è composto da una manciata di casette pittoresche in un dedalo di vicoli, scalette e archi sul mare. Si raggiunge per mezzo di un ponte, ma il fascino e la suggestione del borgo colgono sempre impreparato il visitatore.       


ALBARRACIN, ARAGONA, SPAGNA – La città, tutta abbarbicata alla montagna, è un monumento vero e proprio grazie alle sue case con le tipiche mura irregolari di colore rossiccio e con le trabeazioni di legno, e per le sue stradicciole strette e tortuose che superano le asperità del terreno con scalinate e piccoli passaggi. Il paesaggio circostante è pittoresco e suggestivo. 


OBIDOS, PORTOGALLO – E’ un borgo in cui il tempo sembra essersi fermato al Medioevo: ha origini romane e ha subito un periodo di dominazione araba fino al 1100 circa. La cittadina è cinta da mura fortificate ancora intatte: la strada principale, la via Diretta, è un susseguirsi di case bianche con bordi in verde e blu., con i caratteristici balconi fioriti. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali