FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Donnavventura: a tu per tu con lo squalo balena

Nonostante il loro nome, hanno una natura mansueta e si lasciano avvicinare senza diffidenza dai turisti

Lo squalo balena fu classificato per la prima volta nel 1828 quando fu localizzato lungo le coste del Sud Africa e classificato come unico esemplare della famiglia dei Rincodontidi.

Preferendo mari caldi, gli squali balena popolano tutti i mari tropicali. Tra maggio e settembre le acque dello stato messicano di Quintano Roo attraggono un numero elevato di animali: più di 800 esemplari in una sola stagione.

La natura mansueta di questo enorme animale acquatico fa sia che sia possibile nuotargli accanto. Le neo-reporter di Donnavventura hanno la possibilità di avere un incontro ravvicinato con il più grande dei pesci cartilaginei: un colosso che può superare i 12 metri di lunghezza e le 20 tonnellate di peso.

Il pesce più grande del mondo per dimensioni. Lo squalo balena è un pesce cartilagineo appartenente alla famiglia dei condroitti, il più grande al mondo; ma non solo, è anche il pesce più longevo della terra: si suppone infatti che possa vivere anche oltre il secolo d’età.

La sua livrea è inconfondibile, il dorso e i fianchi degradano dal marrone al grigio, fino al bianco del ventre, con macchie chiare sparse sul lato superiore, segnato anche da una trama di tenui strisce verticali e orizzontali che formano una scacchiera.
La testa piatta è caratterizzata da un muso smussato sopra la bocca, con piccoli barbigli che sbucano dalle narici. Le due pinne dorsali si trovano sulla parte posteriore del corpo, che termina con una pinna caudale divisa in due lobi.
La sua pelle è tra le più spesse del regno animale, crea uno strato protettivo di 15 cm di spessore ed è ricoperta, come per gli altre varietà di squalo, da dentelli dermici che la rendono ruvida.

Questo enorme condroitto ha un appetito formidabile ma si nutre soltanto di plancton: lo squalo-balena è, infatti, un pesce filtratore che aprendo le sue imponenti fauci incamera passivamente l'acqua e tutto ciò che vi si trova dentro, per poi farla defluire attraverso le branchie che fungono da setaccio e trattengono il nutrimento costituito da microrganismi, sia vegetali che animali.

Donnavventura: a tu per tu con lo squalo balena

Nonostante il loro nome, hanno una natura mansueta e si lasciano avvicinare senza diffidenza dai turisti

leggi tutto

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali