FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

A Bari e Matera in scena la realtà virtuale: ecco le prime applicazioni sul campo

Tim, Fastweb e Huawei hanno presentato i primi scenari d’uso di realtà aumentata nel settore del turismo e dellʼindustria

Visitare i siti archeologici di Matera comodamente seduti sul divano oppure riparare un motore navale a Bari dal proprio studio di ingegneria che si trova magari a Milano. Presto tutto questo sarà possibile grazie alla realtà virtuale e alle nuove tecnologie di quinta generazione. Tim, Fastweb e Huawei hanno presentato infatti i primi scenari d’uso di realtà aumentata nell'ambito della sperimentazione del 5G nel settore dell'industria e del turismo.

Il progetto, promosso dal ministero dello Sviluppo Economico rappresenta la prima declinazione concreta del 5G nel nostro Paese. Per ora la dimostrazione ha riguardato il sito archeologico di Matera e la manutenzione di un motore a Bari, ma l'obiettivo è quello di trasformare questi territori in un vero e proprio laboratorio digitale. 

A Matera è stato mostrato il primo scenario d’uso reale end to end, sviluppato dal Consorzio Bari - Matera 5G. In particolare, la soluzione di Virtual Reality presentata da Giorgio Castelli, Responsabile Services Innovation TIM, consente di visitare da remoto alcuni dei luoghi di principale interesse turistico di Matera. Il visitatore, indossando un visore, è libero di muoversi nelle aree previste, avvicinarsi alle pareti, toccare gli oggetti vivendo un’esperienza del tutto innovativa e immersiva, potendo incontrare nel nuovo mondo virtuale anche altri visitatori e interagire con loro oltre che seguire le indicazioni date da una vera e propria guida di Matera.

A Bari, invece, è stata presentata da Michele Gramegna, Responsabile Attività Industriali Isotta Fraschini Motori, la soluzione di Realtà Aumentata per la manutenzione dei motori delle navi sviluppata sempre dal Consorzio. Grazie all’utilizzo di uno Smart Helmet e alle performance di alto livello della rete è possibile fornire assistenza remota agli operai impegnati nelle attività di montaggio e smontaggio del motore di una nave.

“Speriamo presto di poter visionare altre applicazioni del 5G. Magari a parti inverse, sul turismo per Bari e sullo sviluppo industriale per Matera, perché indipendentemente dalle singole peculiarità delle rispettive città, crediamo che il 5G sia una straordinaria opportunità che il Governo ha dato al nostro territorio. Anche perché, tenendo insieme sviluppo industriale e turismo, potremo creare una rete uniforme e solida, in grado di far crescere l’intero Mezzogiorno”, commenta il sindaco di Bari Antonio Decaro

“Il dato rilevante – afferma il Sindaco di Matera Raffaello de Ruggieri - è la scelta del 5G che si lega a Matera. Matera come una cavia intelligente che potrà esprimere i risultati di una ricerca. Una città che non può vivere solo di turismo ma piuttosto del rafforzamento delle filiere primarie e secondarie, se vorrà risolvere il problema della disoccupazione". 

Mentre i responsabili di Tim, Fastweb e Huawei concordano sul fatto che la nuova rete 5G di Bari e Matera rappresenta una delle prime installazioni in Europa e nel mondo e permette di offrire prestazioni innovative che aprono a nuovi scenari applicativi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali