FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Nicola Guariglia: "Portiamo la personalizzazione nel settore dei viaggi"

Il Co-Founder e Ceo della piattaforma Offtryp racconta com'è nata l'idea di creare uno strumento semplice per costruire itinerari totalmente su misura

Costruire un viaggio totalmente "tailor-made", inclusivo di tutti i servizi necessari, in soli pochi click è adesso possibile grazie alla piattaforma Offtryp.

Iclienti possono esplorare digitalmente i paesi in base ai propri interessi, scegliere cosa vedere, e ricevere in poche ore una proposta di viaggio (interamente acquistabile con un click) fatta da agenti locali. Nicola Guariglia, Co-Founder e Ceo di Offtryp racconta a Tgcomlab com'è nato questo progetto e come intende crescere.

Com'è arrivato a ricoprire il suo ruolo attuale?


Ho studiato Economia e Finanza alla LUISS di Roma, dopo di ché ho conseguito un Master in International Business alla Ie Business School di Madrid. Qui mi è stato per la prima volta introdotto il mondo delle startup, che da subito mi ha particolarmente affascinato. Ho quindi iniziato a lavorare a Milano in due startup tecnologiche (da dipendente). Il mio obiettivo era quello di imparare il più possibile come si strutturasse lo sviluppo di una startup. Una è fallita, mentre l’altra è stata venduta. Da entrambe le esperienze ho imparato moltissimo. Ho deciso quindi di cambiare drasticamente settore e passare a un ambiente ben più strutturato: la consulenza strategica. Sicuramente interessante, questo mondo mi ha però molto deluso su alcuni aspetti e la mia esperienza è durata relativamente poco per un'incompatibilità di base. Era giunto il momento di seguire le mie passioni. Avendo sempre avuto un debole per il cinema, ho iniziato a lavorare in una delle più grandi società di post-produzione italiane come business developer internazionale. L’esperienza mi è piaciuta molto e mi ha permesso d'iniziare a gestire strategie aziendali autonomamente. Dopo tre anni, ho capito però che la mia strada sarebbe passata dall’imprenditoria. Ho conosciuto Alice Cagliani, co-fondatrice e ideatrice di Offtryp; e insieme, vedendo la grande opportunità presente sul mercato, e la mancanza di un prodotto come quello che avevamo in mente, abbiamo deciso di intraprendere questa strada.


 


Com'è nata la sua azienda?


Sia Alice che io siamo viaggiatori incalliti. Dopo aver testato per l’ennesima volta le difficoltà che derivano dalla pianificazione e dal processo di prenotazione di un viaggio, abbiamo capito che sarebbe stato fondamentale semplificare questi passaggi. Non è possibile che tutte le industrie stiano convergendo verso la gratificazione istantanea, ma la pianificazione di un viaggio sia ancora un processo da due settimane (in media). L’azienda nasce dalla nostra esigenza personale di abbreviare le tempistiche di pianificazione.


 


Qual è l’elemento di forza della sua azienda?


La personalizzazione totale che si ottiene tramite il nostro processo. Anche ora che il nostro prodotto è in fase 1.0, permettiamo ai nostri clienti di “esplorare digitalmente” diversi paesi, come se fosse una guida fatta su misura basata su interessi personali (cosa che nessun altro fa). Non solo, i clienti possono addirittura scegliere le tappe del proprio viaggio e ricevere, senza fare nient'altro, una proposta di viaggio ritagliata sulle loro scelte. Già in questo modo tagliamo di diverse settimane il tempo di pianificazione del viaggio. In un futuro prossimo, saranno in grado di disegnare, pianificare e prenotare un intero viaggio, incluso di tutti i servizi, in poco meno di 20 minuti.


 


Quale consiglio dà a chi vuole intraprendere una carriera nel suo settore?


Ci sono diversi consigli che darei. Su tutti, lanciare l’azienda con soci che ricoprano i ruoli chiave dell’azienda (se è un startup tecnologica, senza Cto è meglio non iniziare). Sembra banale, ma è una cosa veramente fondamentale al successo aziendale. Come secondo consiglio, imparare a essere pazienti (molto pazienti). Nelle startup che ho avuto la fortuna di vedere da vicino, molte volte si applica la legge di Murphy: se qualcosa può andare male, probabilmente andrà male. Si affronteranno sempre avversità non pianificate e ci vuole davvero molta pazienza (e soprattutto resilienza) per procedere nel verso giusto. Come ultimo consiglio, trovare un “ecosistema” favorevole al successo aziendale, quindi lavorare e circondarsi di persone che vi spingeranno ad andare oltre e che vi supporteranno nei momenti di difficoltà.


 


Come è stato toccato il suo settore dall’emergenza covid?


Purtroppo è stato forse il più toccato in assoluto. Abbiamo posticipato il lancio dell’azienda di circa un anno e mezzo, lanciandolo alla fine nell'ottobre 2021, quando è poi esplosa per sfortuna di tutti la variante Omicron.


 


Quanti anni ha e come trascorre il suo tempo libero?


Ho 30 anni e passo il tempo libero viaggiando il più possibile (scelta ovvia) oppure facendo diversi sport.


 


Ci racconta un aneddoto che le sta particolarmente a cuore? 


Quando pensi che all’inizio avrai un feedback probabilmente solo dai tuoi amici ma ti arriva una prenotazione da un gruppo di persone non conosciute dal Giappone, capisci veramente l’impatto che può avere un progetto digitale. È stato sicuramente per noi un primo piccolo passo e una ragione di orgoglio. 


 


Quali sono i progetti futuri dell'azienda?


Vogliamo diventare la prima azienda al mondo a offrire un software dove i viaggiatori possono costruirsi e acquistare un intero viaggio incluso di tutti i servizi in soli pochi minuti.


 


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali