FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

"Striscia la Notizia", Tapiro d'Oro a Vladimir Luxuria per la lite con l'ex naufrago Benigno

La conduttrice de "L'isola dei Famosi": "La transfobia è una brutta malattia"

 

 

"Striscia la Notizia" consegna il primo tapiro d'oro a Vladimir Luxuria per lo scontro a distanza con l'ex naufrago Francesco Benigno che alla conduttrice de "L'isola dei Famosi" ha rivolto insulti transfobici tramite social dopo l'esclusione dal programma. "Quello che dovevo dire l’ho già detto. Lui ora può dire quello che vuole, ma io non risponderò più", commenta Luxuria. "Benigno ha recitato in un film (“Mary per sempre”, ndr) in cui ci sono tanti insegnamenti contro la transfobia, che è una brutta malattia", ha aggiunto la conduttrice del reality di Canale 5.

 

 

Nella risposta indirizzata a Benigno, Vladmir Luxuria ha affermato che il messaggio ricevuto è stato un attacco alla sua identità e dignità che sono "la cosa più importante". "Ditemi pure che sono incapace ma non si può usare ancora oggi l'identità sessuale per insultare una persona". Nella puntata dell'Isola del 29 aprile scorso la conduttrice aveva comunicato l'espulsione di Benigno per "comportamenti contrari alla civile convivenza e al rispetto tra le persone", mostrando in seguito le immagini della violenta lite con il concorrente Artur Dainese.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali