FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Michele Santoro: "La statura politica di Berlusconi è fuori discussione"

Il giornalista a "Quarta Repubblica" racconta il suo storico diverbio a "Servizio Pubblico": "Quella televisione non tornerà più"

 

Michele Santoro torna in televisione e lo fa a "Quarta Repubblica". Il giornalista, ospite per presentare il suo ultimo libro "Nient'altro che la verità", ha toccato diversi temi nel corso della sua lunga intervista: dalla mafia, alla giustizia, passando per la politica.

 

 

Inevitabile ricordare i suoi diverbi con Silvio Berlusconi. In particolar modo, Santoro ha commentato alcuni momenti di “Servizio Pubblico”, la sua storica trasmissione in cui ebbe un duro scontro con il presidente di Forza Italia, che abbandonò lo studio e, prima di andar via, pulì la sedia sulla quale era seduto Marco Travaglio. Al termine della riproposizione di quelle immagini, Santoro ha dichiarato: “Comunque la pensiate, non rivedrete più questa televisione. Quella scena di disprezzo per il suo interlocutore pensavo sarebbe stata la fine di Berlusconi, invece gli ha regalato una grande simpatia per i suoi sostenitori".

 

Santoro ha poi ammesso: "La statura politica di Berlusconi è fuori discussione, le sue capacità sul piano umano e sul piano politico sono fuori discussione. Così come lo sono i suoi conflitti d'interesse - ha aggiunto -. Non rivedremo più una televisione come quella, perché i protagonisti sono diventati tutti minori tranne uno: Draghi, che però è un commissario che non ha consenso. Berlusconi il consenso ce l'aveva: aveva metà degli italiani dalla sua parte e metà contro. Oggi siamo molto più in crisi di allora".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali