FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Maria Teresa Ruta e i rimorsi del passato: "Ho abbandonato mia figlia Guenda per un nuovo amore"

Al "GF Vip" il racconto della conduttrice: "Ho lasciato mia figlia da sola a 17 anni"

 

Serata di forti emozioni al "Grande Fratello Vip" per Maria Teresa Ruta e sua figlia Guenda Goria. La conduttrice ha raccontato di averla abbandonata quando lei aveva 17 anni per un nuovo amore. Dopo la rottura col marito, Amedeo Goria, Maria Teresa ha iniziato una nuova vita con il suo attuale marito, Roberto Zappulla.

 

 

Guenda ha raccontato di come la sua non sia stata un'adolescenza facile: "A 17 anni ho dovuto occuparmi da sola di mio fratello", ha spiegato. Parole che suscitano i rimorsi di Maria Teresa "Ho chiesto troppo a Guenda, ho grandi sensi di colpa, ho due splendidi figli ma non sono sempre stata presente". Guenda risponde: "La verità è che entrambi i miei genitori hanno pensato tanto alla loro felicità, ma non sempre le scelte che si fanno sono giuste. Mi dispiace tantissimo io ho sbagliato, pensavo di essere una mamma ingombrante" 

 

Madre e figlia cercano poi di chiarirsi una volta per tutte. “Hai tolto le foto nostre dal corridoio per mettere le tue e di Roberto, da donna ti capisco ma da figlia ancora no", dice Guenda.“Non sono un esempio di madre”, ha ammesso la Ruta. “Ma sei un esempio di donna”, ha provato a rincuorarla la figlia. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali