Gianni Boncompagni, amici e colleghi alla camera ardente