FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Addio a Piero Angela, con lui la divulgazione scientifica è diventata popolare

Il popolare giornalista aveva 93 anni. Con "Quark" e "SuperQuark" ha dato vita a trasmissioni di grande successo. Il 16 agosto camera ardente in Campidoglio, poi il funerale laico

È morto Piero Angela.

Il giornalista che ha fatto della divulgazione scientifica un argomento alla portata di tutti con programmi seguitissimi come "

Quark

" e "

SuperQuark

", si è spento all'età di

93 anni

. "Buon viaggio papà", ha scritto il figlio

Alberto

sui suoi profili social annunciando la scomparsa del padre.

 


Addio a Piero Angela, con lui la divulgazione scientifica è diventata popolare



La camera ardente per Angela sarà allestita in Campidoglio il 16 agosto, dalle 11.30. A seguire è previsto il funerale laico.


 


La sua vita

- Nato a

Torino nel 1928, Piero Angela aveva iniziato la sua carriera giornalistica in Rai come

cronista radiofonico

, divenendo poi

inviato

e

conduttore del tg

. La sua grande popolarità è legata ai suoi programmi di divulgazione scientifica, da Quark a Superquark per citare i più importanti, con i quali ha fondato per la televisione italiana una solida tradizione documentaristica.


 



 


I libri

- Piero Angela ha scritto anche diversi libri, sempre di carattere divulgativo: "Nel cosmo alla ricerca della vita" (1980); "La macchina per pensare" (1983); "Oceani" (1991); "La sfida del secolo" (2006); "Perché dobbiamo fare più figli" (con L. Pinna, 2008); "A cosa serve la politica?" (2011); "Dietro le quinte della Storia. La vita quotidiana attraverso il tempo" (con A. Barbero, 2012); "Viaggio dentro la mente: conoscere il cervello per tenerlo in forma" (2014); "Tredici miliardi di anni. Il romanzo dell'universo (2015); "Gli occhi della Gioconda" (2016).


 



 


Nel 2017 ha pubblicato il libro autobiografico "Il mio lungo viaggio". Nel 2004 è stato insignito del titolo di

Grande Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana

e nel 2021 del titolo di

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana

.


 


Franceschini: "Perdiamo un grande italiano"

- Il ministro della Cultura, Dario Franceschini, ha voluto ricordare Piero Angela. "Un grande divulgatore, un uomo di scienza e di cultura che, sfruttando le possibilità del servizio pubblico televisivo, ha permesso a intere generazioni di italiani di avvicinarsi alla scienza e comprenderne i segreti. Un grande italiano, un uomo elegante e rigoroso capace di trasmettere il piacere della scoperta e della conoscenza. Mi stringo al dolore del figlio Alberto e di tutta la famiglia in questa triste giornata".



Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali