FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cynthia Nixon, Miranda di "Sex & The City" rivela che il figlio è transgender: "Orgogliosa di lui..."

Nel giorno del Trans Day of Action, lʼattrice si congratula con il suo primogenito, che si è laureato al college

Cynthia Nixon, Miranda di "Sex & The City" rivela che il figlio è transgender: "Orgogliosa di lui..."

"Proud of my son Samuele...", nel giorno del Trans Day of Action, Cynthia Nixon, la celebre Miranda Hobbes della serie cult “Sex & the City” e da qualche mese candidata alle prossime elezioni per la poltrona di governatore dello Stato di New York, si congratula con il figlio più grande Samuel Joseph Mozes, (chiamato Seph), che si è laureato al collage. "Orgogliosa di lui", scrive l'attrice, rivelando il coming out del ragazzo, 21 anni, nato come Samantha. "Saluto lui e tutti gli altri che segnano il #TransDayOfAction di oggi".

Nato dalla relazione con l’ex marito, il fotografo Danny Mozes, Samuel ha anche un fratello, Charles, ora 15 anni. L'attrice, attivista per i diritti LGBTQ, ha avuto un altro figlio, Max Ellington Nixon-Marinoni, 7, dalla moglie Christine Marinoni con cui è sposata dal 2012, dopo che nello Stato americano di New York è stato riconosciuto il matrimonio omosessuale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali