FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ava Sambora ruba la maglietta a mamma Heather e... la metamorfosi è completa

La figlia dellʼattrice e dellʼex chitarrista dei Bon Jovi Ritchie Sambora ha indossato una t-shirt della band che mamma aveva indossato ventʼanni fa durante una conferenza stampa. E ha messo a confronto le foto su Instagram

Ava Sambora e Heather Locklear sono già praticamente due gocce d'acqua. Ma la modella e stella dei social ha completato la metamorfosi rubando una maglietta dal cassetto di mamma. Una maglietta speciale, quella dei Bon Jovi, la band di papà (il chitarrista Ritchie Sambora) che la Locklear aveva indossato durante una conferenza stampa del 2000. E a mettere a confronto i due scatti è la stessa Ava su Instagram.

Ava Sambora, figlia d'arte: la bellezza di mamma e l'anima rock di papà

 

LEGGI ANCHE: Tutta sua mamma: per Apple Martin 16 anni da vera diva

 

Un modo per sentirsi vicina a mamma e allo stesso tempo omaggiare papà. Non si può dire che Ava non sia legata ai propri genitori. Tanto più che la ragazza non è solita mettere foto dei suoi celebri genitori sui propri social, con le dovute eccezioni quando si tratta di celebrare un compleanno o una ricorrenza. 

 

POTREBBE INTERESSARTI: 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali