FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Arisa attacca Mara Maionchi: "Datti una regolata!"

Esplode la querelle su Instagram dopo che il coach di "X Factor" ha definito "La notte" una "canzone per donne depresse"

Lite a distanza tra Arisa e Mara Maionchi. Dopo che la coach di "X Factor" ha definito "La notte" una "canzone per donne depresse", la cantante non ha resistito e nelle stories di Instagram ha replicato: "Da te non me lo aspettavo. Datti una regolata, e fai attenzione ai testi delle canzoni prima di parlarne".

Mara aveva commentato il brano la settimana scorsa durante l'esibizione di Lorenzo Rinaldi. Ma a quella canzone che le ha fatto vincere il secondo posto a Sanremo 2012 Arisa è molto affezionata. E la difende con unghie e denti: "Siamo tutti depressi allora visto che è una canzone che vive nel cuore di tutti. Non è detto che le persone di una certa età possano permettersi di dire quello che vogliono solo perché hanno un microfono davanti. 'La notte' è una canzone che analizza il dolore e lo sconfigge attraverso una nitida speranza: 'La Vita Continuerà'...". 

Non solo. Arisa sottolinea: "Io, noi, non siamo depressi. Siamo persone non superficiali. Il dolore a volte è necessario per crescere e apprezzare di più la gioia. Questi commenti non me li aspetto da te. Sei una madre, e io potrei essere tua figlia".

Dal canto suo la Maionchi ha preferito non replicare, mentre qualche ora dopo la cantante ha cancellato dal suo profilo le stories incriminate. Hanno già fatto pace? 
 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali