FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ad "Amici" la storia triste di Esa, senza madre e picchiato dal padre

Il cantante racconta la sua infanzia difficile che descrive nel brano "Nato due volte"

Da video

Il cantante di colore Esa racconta nella casetta di "Amici" la sua storia. E fa commuovere tutti. Proviene dal Congo e sua madre è morta quando aveva poco più di un anno. Ha tre fratelli, ma essendo figlio illegittimo è stato rifiutato ed è stato cresciuto da un’amica della madre. La donna lo picchiava con il caricabatteria e il ragazzo ha ancora tutti i segni sulla schiena. A sei anni suo padre lo ha riconosciuto, ma anche da lui ha ricevuto botte.

 LEGGI ANCHE>

"Amici", ecco la squadra della ventesima edizione

 

Esa, infatti, non poteva uscire di casa: gli era permesso solo di andare a scuola. Così quando il padre non c’era di nascosto scappava e andava a giocare. Ma quando il padre lo scopriva lo picchiava con la fibbia della cintura e una volta segnalato agli assistenti sociali è stato mandato in un istituto dove è rimasto per un anno.

 

Nella sua canzone "Nato due volte" parla di quella situazione: "Il giorno prima piangi e pensi che non ti voglia nessuno". Fino a quando è stato adottato. Un recall mostra l’esibizione di Esa di sabato in cui canta l’inedito "Dimmi" e Zerbi lo sostiene: "Lui è proprio musica".

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali