FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Dynasty" torna in tv: due donne alla guida dei Carrington e dei Colby

The CW ha ordinato lʼepisodio pilota del nuovo show, reboot della serie cult degli anni Ottanta

"Dynasty" torna in tv: due donne alla guida dei Carrington e dei Colby

Adesso è ufficiale: "Dynasty", vero e proprio classico delle soap opera, torna in tv. Se ne parla da mesi, ma è di questi giorni la notizia che il network The CW ha ordinato l'episodio pilota del nuovo show, reboot della serie cult degli anni Ottanta antagonista per eccellenza di un'altra storica soap, "Dallas". Al comando i creatori di "Gossip Girl", Josh Schwartz e Staphanie Savage e la produttrice esecutiva di "Revenge", Sallie Patrick. E un cast prettamente al femminile.

Molti i cambiamenti rispetto alla soap originale, spiegano da The CW, rete free con un pubblico particolarmente giovane, dovuti all'esigenza di calare le vicende delle due famiglie protagoniste, i Carrington e i Colby, in un contesto più contemporaneo. Intrighi, giochi di potere, sesso e soldi resteranno il fulcro attorno a cui si muoveranno i vari personaggi, ma a reggere la trama saranno due donne, Cristal, d'origine ispanica (Krystle Jennings nella versione originale), la segreteria neo moglie di Blake Carrington, insieme alla figliastra Fallon Carrington, con la quale non scorre buon sangue.

Nessuna informazione ancora su chi interpreterà i ruoli cardine. Tra gli interpreti della soap diventati star ricordiamo Joan Collins, Linda Evans e John Forsythe. Chi saprà eguagliare la loro popolarità?

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE