FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Zucchero: "Dai partigiani a Bono, il mio album più nero in cui torno libero e selvatico"

Lʼartista presenta a Tgcom24 "Black Cat" che esce il 29 aprile in tutto il mondo e vanta collaborazioni internazionali

Zucchero: "Dai partigiani a Bono, il mio album più nero in cui torno libero e selvatico"

Non ha niente da perdere Zucchero. Nella sua carriera ha venduto oltre 60 milioni di dischi ed è l'artista italiano che fa più concerti all'estero (debutterà in Giappone). Così per il nuovo album "Black Cat" che esce il 29 aprile in tutto il mondo, Fornaciari si è permesso il lusso della "libertà". Come ai tempi di "Oro Incenso & Birra". Un disco "anarchico e selvaggio", che vanta la collaborazione di Bono. "E' il mio album più nero come suoni".

Quello di Zucchero è un lavoro "dentro, a ritroso". Senza pensare a radio, classifiche e vendite. Con la speranza certo di piacere, fregandosene però delle ruffianerie. Per questo la scelta di un titolo che richiama all'autonomia del gatto: "Mi piace il suono che emettono le parole Black Cat - racconta Zucchero - per gli afroamericani il gatto nero porta fortuna, e poi è un animale così indipendente, libero, anarchico, selvatico".

"Mi sono immaginato un suono pensando alle piantagioni di cotone con gli schiavi - continua - alle catene ho dato un suono ritmico. Mi sono immerso in film come '12 anni schiavo', 'Il colore viola' e anche Django di Tarantino". Il risultato è un sound omogeneo, nonostante ben tre produttori così diversi come T Bone Burnett, Brendan O’Brien e Don Was: "Ero preoccupato che potesse suonare in tre modi diversi. Invece è stato tutto molto semplice. Il disco è un progetto unico pur nelle varie diversità".

Tredici brani, registrati in digitale e analogico, capitanati da "Partigiano Reggiano": "Sono nato in una zona rossa, dove c'era la cooperativa e la chiesa. Ho un ricordo romantico di quello che sentivo da mia nonna, mio zio era stato deportato in Germania. Ci sarà sempre qualcuno che dirà che anche i partigiani hanno sbagliato, ma in guerra non si vendono noccioline". A Zucchero piacerebbe "tirare su partigiani senza armi ma con tanti ideali, un po' come i boy scout, mi piacerebbe fare lo zio insieme a qualche collega per aiutare i giovani a sperare ancora in un futuro".

Un disco pieno di collaborazioni, da Mark Knopfler ad Elvis Costello e Alejandro Sanz e soprattutto Bono che ha scritto il testo di "Streets Of Surrender (Sos)": "Dopo il concerto degli U2 a Torino ho chiesto a Bono di scrivere un brano. Ho aspettao due mesi e subito dopo gli attentati di Parigi mi ha chiamato per dirmi che era molto scosso e che voleva focalizzarsi su quello. Io all'inizio non ero d'accordo, non volevo circoscrivere il brano, poi mi ha mandato il testo e ho capito che era una canzone universale. Parla di Gesù... 'Sono pieno d'amore e orgoglioso non sono venuto a combattere'... Un inno alla pace, pieno di parole. Tante difficili da pronunciare. Dopo averlo ascoltato Bono mi ha detto che l'inciso era fantastico ma che nelle strofe dovevo essere più Zucchero... Ovvero pensare di meno".

CLICCA E ASCOLTA L'ALBUM IN STREAMING

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali