FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Non ci resta che vincere", quando la disabilità non è un ostacolo

In arrivo nelle sale il 6 dicembre, guarda la clip in esclusiva

Candidato per la Spagna all’Oscar per il film in lingua straniera "Non ci resta che vincere", diretto da Javier Fesser, campione d’incassi del cinema spagnolo e in arrivo nelle nostre sale il 6 dicembre, non fa sconti a nessuno in tema di disabilità psico-fisica. Girata interamente con attori non professionisti e con disabilità reali la pellicola "tenta di normalizzare delle situazioni ingiuste di cui non siamo sempre coscienti..." racconta il regista.

Marco (Javier Gutierrez) è allenatore di una squadra di basket professionista di alto livello. Sorpreso alla guida in stato di ebrezza viene condannato a una pena d’interesse generale. Per ordine del giudice deve quindi organizzare una squadra di basket composta da persone con un deficit mentale. Ciò che era cominciato come una pena si trasforma in una lezione di vita sui pregiudizi sulla normalità. Dissacrante, ironico, divertente ma sempre rispettoso "Non cri resta che vincere" è un film che senza censure ma nemmeno sdolcinatezze cerca di raccontare la disabilità vista dai... disabili stessi. Un piccola lezione di etica come spiega Javier Fesser: "Nella nostra società purtroppo capitano delle cose spiacevoli a causa dell’ignoranza, della paura o anche solo per una conoscenza superficiale. Una delle grandi ingiustizie provocate dall’ignoranza è proprio il cattivo trattamento inflitto ad alcune persone per paura della loro differenza. Penso che questo film dia delle indicazioni per sapere come comportarsi con delle persone differenti".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE