FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Venezia 76: Roy Andersson, Atom Egoyan e gli ergastolani di Tim Robbins al Lido

Nuovi film in concorso protagonisti in Laguna

Tim Robbins
ipa

Nuova giornata a Venezia 76, dopo il successo (nove minuti di applausi) della proiezione del film italiano in corsa per il Leone d'oro, "Martin Eden".

Nel terzetto odierno di pellicole in concorso spiccano il nuovo lavoro del pluripremiato canandese

Atom Egoyan

, "Guest of Honour", imbevuto dei suoi personali grovigli di segreti, e quello di

Roy Andersson

. Il regista svedese torna in Laguna con un'altra surreale riflessione sull'esistenza umana, "About endlessness", dopo aver vinto nel 2014 il Leone d'Oro.

Altro film in concorso è "The Painted Bird" di Vaclav Marhoul. Tratto dal famoso romanzo di Jerzy Kosinski, è ambientato nell'Europa dell'Est alla fine della sanguinosa Seconda guerra mondiale. Si racconta il viaggio di sopravvivenza di un ragazzo perseguitato, tra superstizioni dei paesani e violenza dei soldati.

Fuori concorso arriva l'emozionante "45 Seconds of laughter" di

Tim Robbins

, documentario in cui l'attore-regista racconta la sua esperienza con l'Actor's Gang, associazione che lavora con i detenuti di penitenziari californiani in laboratori teatrali. Sfidando le barriere razziali e le affiliazioni tra gang, i carcerati esplorano emozioni a lungo rimaste sopite dando vita a legami inaspettati tra uomini un tempo rivali.


La settima giornata della 76esima edizione della Mostra è densa di eventi collaterali. Mentre è attesa per un incontro la neopremiata Julie Andrews, alla Campari Lounge del Lido ci saranno

Ferzan Ozpetek e Kasia Smutniak

che stasera presenteranno "Venetika", opera nata per la Biennale Arte e trasformata in cortometraggio, che sarà possibile vedere da una postazione galleggiante e dalle proprie imbarcazioni all'Isola di San Giorgio, fronte San Marco. All'Italian Pavillon Nina Davuluri, prima Miss America di origini indiane, sarà premiata con lo Starlight International Cinema Award. Gli incontri del giorno proseguono con Terry Gilliam e il regista Lorenzo Giovenga di "Happy Birthday".