FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cannes 2019 al via: cosa non perdere del festival

Film, grandi vecchi e star del momento invadono la Croisette dal 14 maggio. A chi andrà la Palma dʼOro? A presiedere la giuria il regista messicano Alejandro González Inarritu

Fischio di inizio per la 72esima edizione del Festival di Cannes in programma dal 14 al 25 maggio. Ad assegnare la Palma d'Oro sarà una giuria presieduta dal regista messicano Alejandro González Inarritu e di cui fanno parte Alice Rohrwacher, Elle Fanning, Maimouna N'Diaye, Kelly Reichardt, Robin Campillo, Yorgos Lanthimos, Pawel Pawlikowski, Enki Bilal. Film d'apertura è "I morti non muoiono" di Jim Jarmusch. Ecco cosa non perdere nei dieci giorni sulla Croisette.

Cannes 2019, photocall della giuria presieduta da Inarritu

I NUMERI - Previsti 1845 film nella selezione ufficiale, in linea con le cifre degli ultimi 5 anni. Sono 8 le prime regie nella selezione ufficiale (7 nel 2018) per un totale di 26 che concorrono alla Camera d'oro tra Selezione, Semaine de la Critique e Quinzaine des Realizateurs. I Paesi rappresentati quest'anno sono 39 (35 nel 2018, 42 nel 2017) .

RED CARPET DA URLO - Brad Pitt, Leonardo DiCaprio, Margot Robbie, star hollywoodiane senza rivali, accompagnano "C'era una volta a Hollywood". E sicuramente 25 anni dopo il passaggio a Cannes di Pulp Fiction ancora un film di Quentin Tarantino assicurerà lo show. Anche solo per il tema della pellicola: l'amore per il cinema e la perdita dell'innocenza ad Hollywood nel 1969, anno tra l'altro del massacro ad opera della famiglia di Charles Manson.

LE ROI DELON CONTESTATO - Il mito del cinema francese Alain Delon, che con il festival nella sua lunga carriera ha avuto un rapporto di alti e bassi, ha accettato la Palma d'oro alla carriera L'attore 83enne, che sulla Croisette ha debuttato nel 1957, da Cannes non aveva mai avuto riconoscimenti. Il premio tardivo non è piaciuto alle femministe: l'attore aveva ammesso di aver avuto atteggiamenti violenti con le donne. Ma non solo, perchè si è anche espresso contro l'adozione da genitori dello stesso sesso ed è notoriamente vicino alla destra, alle posizioni del Fronte Nazionale di Le Pen. "Le contestazioni a Delon? Lo premiamo con la Palma d'oro alla carriera non con il Nobel per la pace" ha detto con convinzione il delegato generale del festival, Thierry Fremaux .

MARADONA & ELTON JOHN - Ci saranno? Tutti ci sperano. O saranno solo evocati dai rispettivi film a loro dedicati? Il Pibe de oro è il protagonista del film documentario "Diego Maradona" di Asif Kapadia che si concentra sugli anni a Napoli del calciatore. Una biografia in musical di Elton John è invece "Rocketman" con Taron Egerton nei panni del musicista di "Candle in the Wind". Entrambi fuori concorso. 

KEN LOACH E I DARDENNE - Il regista inglese e i fratelli belgi sono di casa a Cannes, pluri-palmati per i loro film che hanno la potenza di riportare alto il tasso di realtà al festival con i rispettivi sguardi su un contemporaneo dolente. L'82enne Ken Loach aveva detto di aver chiuso con il cinema e quindi "Sorry We Missed You" (una storia sulla depressione economica e la perdita del lavoro) è un regalo per gli spettatori. I Dardenne, invece, portano a Cannes la storia di un adolescente, "Young Amhed", che progetta di uccidere la sua insegnante dopo aver aderito ad un'interpretazione estremista del Corano.

A VOLTE RITORNANO - Claude Lelouch riporta Jean Louis Trintignant e Anouk Aimee sui luoghi di "Un Uomo e una Donna" assicurando la nostalgia romantica di "Les plus belles annees d'une vie",

AMFAR - Il 23 maggio il classico appuntamento all'Eden Roc di Cap d'Antibes per il galà di beneficenza pieno zeppo di star. Attesissimo. Come sempre. Quest'anno dovrebbe non far mancare il suo apporto, anche economico, Leonardo DiCaprio.

ITALIANI A CANNES - Quest'anno c'è un solo film italiano in concorso, firmato Marco Bellocchio, "Il traditore", racconto di un eroe tragico come Tommaso Buscetta, pentito di mafia per eccellenza come vittima del suo stesso tradimento che gli costò lo sterminio della famiglia. "Ma in verità chi ha veramente tradito i principi 'sacri' di Cosa Nostra non è stato Buscetta, ma Toto' Riina e i Corleonesi. Nella storia tradire non è sempre un'infamia. Può essere una scelta eroica" ha raccontato Bellocchio a proposito della storia con Pierfrancesco Favino nei panni del boss palermitano. Nella sezione Un Certain Regard troviamo "La famosa invasione degli orsi in Sicilia", animazione d'autore che trae spunto da Dino Buzzati firmata da Lorenzo Mattotti. E alla Quinzaine des Reelisateurs figura Luca Guadagnino con "The Staggering Girl", mediometraggio con un cast di star: Alba Rohrwacher, Julianne Moore e Kyle MacLachlan.

Cannes 2019, Selena Gomez e Bill Murray arrivano al festival

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali