FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Raoul Bova irritato lascia il palco: troppi telefonini accesi durante il suo spettacolo

Lʼattore in scena con Chiara Francini al Metropolitan di Catania con "Due" non è uscito per gli applausi finali

Raoul Bova irritato lascia il palco: troppi telefonini accesi durante il suo spettacolo

Applausi finali a scena vuota, o quasi. Alla fine dello spettacolo "Due", l'altra sera al Metropolitan di Catania, Raoul Bova non si è presentato per l'ovazione di rito e ha lasciato l'attrice Chiara Francini (coprotagonista) da sola. I ripetuti squilli dei cellulari in platea lo hanno talmente irritato, che l'attore si è rifiutato di uscire per salutare il pubblico.

E dire che la produzione aveva già ammonito i "fanatici del telefonino sempre acceso anche a teatro" per ben due volte. Nulla di fatto. Squilli, notifiche, trilli, un vero e proprio concerto "tecnologico", che i due attori, visibilmente disturbati per tutto lo spettacolo, hanno cercato faticosamente di ignorare. Fino a quando, a pochi minuti dalla fine Bova ha abbandonato il palco, evidentemente al culmine dell'irritazione, lasciando Chiara Francini da sola a concludere il suo monologo.  Poi il sipario si è chiuso. Dopo l'ennesimo richiamo della produzione ai recidivi del telefonino acceso, alcuni, infastiditi a loro volta dagli ammonimenti e dalle interruzioni, se ne vanno. Altri pensano che lo spettacolo sia finito. E invece riecco gli attori sul palco. Ultimi dieci minuti, poi gli inchini e i saluti finali. Ed è a quel punto che Bova esce definitivamente di scena. Per non rientrare più. Alla Francini gli ultimi applausi di chi è rimasto seduto in platea... col cellulare spento.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE