FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

La figlia di Nicola Di Bari: "Papà sta bene, presto sarà dimesso"

Contrariamente a quanto trapelato le condizioni del cantautore, sottoposto a un intervento per un aneurisma allʼaorta, non sono mai state critiche

Nicola Di Bari operato per un aneurisma all'aora

Contrariamente a quanto era trapelato Nicola Di Bari non versa in condizioni critiche ma anzi sta bene e sarà presto dimesso dall'ospedale San Raffaele dove è ricoverato dopo un intervento per un aneurisma all'aorta. E' stata la figlia a smentire le voci preoccupanti che erano circolate. "Sta bene ed è sereno - ha detto Ketti Scommegna -, il decorso operatorio non ha evidenziato alcuna complicazione e verrà dimesso tra pochi giorni".

L'intervento all'aorta addominale è stato eseguito qualche giorno fa al San Raffaele dall'equipe di chirurgia vascolare diretta dal prof. Roberto Chiesa. "Papà non è mai stato in condizioni critiche - ha specificato la figlia del cantante -. Colgo l'occasione per ringraziare il professor Chiesa e i suoi collaboratori per l'assistenza di cui siamo stati onorati".

 

Di Bari, vincitore per due volte del Festival di Sanremo e autore di brani entrati nella storia della musica italiana come "Chitarra suona più piano" o "La prima cosa bella", ha compiuto 80 anni il 29 settembre scorso.

 

Ti potrebbe interessare:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali