FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Morto Sergio Sollima, "papà" di Sandokan

Autore del famoso sceneggiato tv con Kabir Bedi, il regista si è spento a Roma a 94 anni

Morto Sergio Sollima, "papà" di Sandokan

E' morto a Roma, all'età di 94 anni, il regista Sergio Sollima. Noto per i suoi film di spionaggio e per i suoi "spaghetti western", fu anche il padre di Sandokan, lo sceneggiato Rai interpretato da Kabir Bedi. Dopo aver cominciato nel teatro (nel 1948 lavora con un giovanissimo Nino Manfredi), al cinema arriva prima come assistente, poi come sceneggiatore, e infine come cineasta. A raccoglierne l'eredità è il figlio, regista, Stefano.

Morto Sergio Sollima, "papà" di Sandokan

Dopo alcune opere "noir", negli Anni Settanta Sollima si dedicò con successo alla realizzazione di sceneggiati televisivi e film ispirati dalla produzione letteraria di Emilio Salgari, tra cui "Sandokan" e "Il corsaro nero". Lo sceneggiato televisivo, interpretato da Kabir Bedi, riscosse un enorme successo di pubblico, diventando un vero e proprio "caso nazionale". Molti bambini in quegli anni vennero chiamati con il nome di Sandokan e il termine divenne anche un aggettivo, con il significato di "forte e/o grosso e/o coraggioso".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali