FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Maradona, Laura Pausini: "Fa più notizia la morte di un uomo poco apprezzabile che la violenza sulle donne" | Poi specifica: "Parole travisate"

La critica ha diviso il web: cʼè chi ha dato ragione alla cantante e chi lʼha pesantemente contestata. Lei: "Continuo a pensare che sia giusto celebrare la morte di un grande mito, ma che la violenza debba avere più spazio"

laura pausini
facebook

Lo spazio dato dai media alla morte di Diego Armando Maradona rispetto a quello dedicato alla Giornata contro la violenza sulle donne (25 novembre) non ha convinto Laura Pausini, che su Instagram ha scritto: "In Italia fa più notizia l'addio a un uomo sicuramente bravissimo a giocare al pallone ma davvero poco apprezzabile per mille cose personali diventate pubbliche, piuttosto che l'addio a tante donne maltrattate, violentate, abusate". Una critica subito commentata da decine di messaggi sui social degli internauti - alcuni in favore e altri contro - a cui ha risposto la stessa cantante dicendo che le sue parole sono state travisate.

Nella Giornata contro la violenza sulle donne, le maltrattate, violentate, abusate "non sono la notizia più importante di questo Paese... nonostante stamattina (il 25 novembre, ndr) ne abbia perse altre due. Non so davvero che pensare", ha aggiunto Laura nel messaggio che, come ha spiegato poi la cantante rispondendo ad alcune critiche su Instagram, era una risposta a un post della sorella. 

 

Sempre sul social, rispondendo ai commenti di alcuni fan, Pausini ha voluto chiarire la sua posizione: "Oggi (26 novembre, ndr) nel frattempo è stata uccisa un'altra donna vittima di violenza, ma non se ne parla. Questo è ciò che penso, non che non si debba parlare della scomparsa di un grande uomo dello sport". "Non ho mai detto di sottovalutare la morte di un campione dello sport - ha aggiunto -. Ma travisare le parole è diventato di moda in questo Paese". "Continuo a pensare che sia giusto celebrare la morte di un grande mito, ma che la violenza debba avere più spazio specialmente nel nostro Paese. E' il disastro della nostra epoca", ha spiegato ancora.

 

Anche Fiorella Mannoia ha voluto dire la sua su Twitter, scrivendo: "Se Michael Jackson fosse morto ieri sarebbe successa la stessa cosa. Quando se ne vanno uomini così amati nel mondo intero è logico che succeda questo. Non ha scelto lui di morire nella giornata mondiale contro il femminicidio. Anche basta con questa polemica becera".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali