FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Mahmood, Sfera e Marracash per Gué Pequeno che torna col suo vero nome "Mr. Fini"

Esce il settimo album del rapper milanese: un mosaico di influenze musicali e geografiche

A distanza di due anni dall'acclamato "Sinatra" (disco di platino 2018 e in classifica per ben 61 settimane) Gué Pequeno è tornato a sorpresa pubblicando un nuovo album, "Mr. Fini" (questo il suo cognome all'anagrafe). Per l’ex membro dei Club Dogo è la settima opera solista (compreso “Santeria”, l’album doppio platino con l’amico Marracash). Tante le collaborazioni presenti nel disco che sono state annunciate via Instagram, da Mahmood a Sfera Ebbasta, passando per Marracash, Lazza, Luché, Alborosie e Carl Brave,

L'album è concepito come un kolossal dalle ambientazioni variegate, che alterna scene d'azione, climax epici e inquadrature intime in una tensione narrativa in cui il protagonista è anche l'antagonista. In un’intervista al Corriere della Sera, Gué Pequeno ha spiegato a proposito: “Se dovessi paragonarlo a un film direi che assomiglia a 'The Irishman' per la lunghezza, ma anche a 'Casinò' per l’amarezza. Ma credo che dentro ci sia un po’ di tutto. È una storia di un personaggio che si conclude con la paranoia", 

 

 

Mai come in "Mr. Fini" sono evidenti tutte le sue influenze musicali, geografiche e cinematografiche, come in un mosaico. Le atmosfere sono pesantemente influenzate dall'hip hop classico con cui è cresciuto, Nas o Jay-Z in primis. Non mancano gli omaggi alla dancehall giamaicana, un genere a cui il rapper italiano è particolarmente affezionato fin da ragazzino, e le suggestioni più attuali tra caldi suoni latinoamericani, armosfere urban e contemporanee provenienti da Francia, Inghilterra, Stati Uniti e America Latina.

 

A differenza degli altri album, “Mr. Fini” non è stato preceduto da alcun singolo: la prima uscita in radio arriva infatti in contemporanea al disco, con il brano intitolato “Saigon”.

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali