FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Madonna perde la causa: la lettera dʼamore di Tupac, slip e altri effetti personali allʼasta

Nel 2017, dopo una ingiunzione della cantante, un giudice aveva ordinato di rimuovere gli oggetti messi allʼincanto...

Madonna perde la causa: la lettera d'amore di Tupac, slip e altri effetti personali all'asta

Madonna ha perso la sua battaglia legale contro l'ex assistente personale Darlene Lutz e contro la casa d’asta "Gotta Have Rock and Roll's", che due anni fa aveva messo all'incanto ben 22 suoi oggetti personali. Tra questi la lettera d'amore del suo ex fidanzato, il rapper Tupac Shakur, un paio di slip e una ciocca di capelli. La popstar era riuscita a bloccare la vendita chiedendo la restituzione dei cimeli, ma adesso la Corte di New York ha rovesciato la precedente decisione: Madonna avrebbe aspettato troppo tempo per fare la sua richiesta.

Gli oggetti dovrebbero andare all'incanto a luglio e la base d'asta per la lettera di Tupac dovrebbe essere di centomila dollari. La popstar e il rapper avevano avuto una breve relazione nei primi anni Novanta, ma Tupac aveva deciso di interromperla quasi subito e nel 1995 le aveva scritto una lettera ricca di dettagli personali, per spiegarle le sue ragioni. Tra gli oggetti che andranno all'incanto anche una spazzola con attaccata una ciocca di capelli oltre a biancheria intima.

Quando nel 2016 l'ex assistente personale Darlene Lutz, in possesso di alcuni effetti personali della cantante, pare a insaputa della stessa, diede alla casa d'asta "Gotta Have Rock and Roll's" l'incarico di vendere gli oggetti, Madonna chiese subito un'ingiunzione per bloccarne la vendita e ottenere la restituzione dei suoi effetti, nel "rispetto della privacy". Lo fece però troppo tardi, così, dopo il blocco temporaneo dell'asta, la Corte di New York ha riesaminato il caso e ribaltato la sentenza.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali