FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Laura Pausini: "Uguali ma diversi, adesso canto le storie di persone Simili a me"

Esce il 6 novembre "Simili", nuovo album della cantante romagnola che arriva a quattro anni dallʼultimo lavoro di inediti. E annuncia la sua presenza al prossimo Festival di Sanremo

Laura Pausini: "Uguali ma diversi, adesso canto le storie di persone Simili a me"

Esce venerdì 6 novembre "Simili", l'album che segna il ritorno di Laura Pausini. Un lavoro composto da 15 nuovi brani e che annovera tra le firme dei pezzi autori come Jovanotti, Biagio Antonacci e Giuliano Sangiorgi. "La parola simili mi piace perché allude a uguali ma allo stesso tempo diversi - spiega a Tgcom24 -. E qui dentro ci sono le storie di persone, megnifiche nella loro diversità". E annuncia: "Sarò ospite a Sanremo".

Laura Pausini: "Uguali ma diversi, adesso canto le storie di persone Simili a me"

L'annuncio di Sanremo arriva alla fine di settimane in cui sono circolate voci su una sua possibile co-conduzione, voci che avevano un fondo di verità. "Ho dovuto dire no alla co-conduzione perché non ho il tempo di prepararmi adeguatamente - spiega Laura -. Ringrazio Carlo Conti e la Rai per avermelo proposto. Sono felice comunque di tornare come ospite. Sanremo fa sempre un po' paura".

Ma se il teatro Ariston è lontano almeno ancora tre mesi, "Simili" è ormai qui. Un ritorno che arriva dopo un periodo importante per la Pausini, con un greatest hits che ha messo un punto a 20 anni di carriera, un tour mondiale e la nascita di sua figlia Paola. "Emozioni speciali ci sono ogni volta che decidi di uscire ed esporti davanti al pubblico con un messaggio - dice -, tutto questo lo puoi avere solo se hai bisogno di riprovare certi brividi. E "Simili" me ne dà 15, come le canzoni che compongono questo album".

In quello che è sicuramente l'album meno autobiografico della storia della Pausini, sono 15 i brani e sono molti gli autori, che arrivano da diversi mondi. Dal collaboratore di lunga data Niccolò Agliardi, ai giovani promettenti come Tony Maiello e L'Aura, per passare da tre big del calibro di Lorenzo Jovanotti, Giuliano Sangiorgi e Biagio Antonacci. "Sono completamente diversi e parte dello stesso disco proprio perché questo si intitola "Simili" - afferma -, una parola che ingloba il senso di somiglianza ma anche di differenza. Avevo bisogno di raccontare storie che non appartengono a me ma alla vita di molte persone, nelle quali mi immedesimo completament. Noi siamo fatti tutti di carne e ossa ma siamo tutti differenti".

La nascita di Paola ha sicuramente cambiato prospettiva alla Pausini che affronta questo progetto sicura della sua esperienza ("Ho 40 anni, vedo sul mio viso i segni del tempo ma sono sicura che questo sia il momento più bello della mia vita"). Paola che è stata una presenza costante nello sviluppo di questo lavoro. "Lei c'è sempre, quando scrivo così come quando canto. O nei momenti di vita quotidiana - spiega la Pausini -. Lei conosce queste canzoni da quasi un anno e avevo persino paura che le cantasse ovunque prima dell'uscita dell'album, perché le canta di continuo".

L'album sarà disponibile anche nell'edizione deluxe che comprende un dvd contenente "Simili - The Short Film", un vero e proprio cortometraggio (diretto da Leandro Manuel Emede e Nicolò Cerioni) di cui Laura è protagonista e che include una breve anteprima dei 15 videoclip girati per questo progetto. E la prossima estate toccherà al tour negli stadi, con le date di Milano, Roma e Bari.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali