FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Laura Pausini: "Ora che sono meno fragile invito tutti a essere più coraggiosi"

La cantante ha presentato il nuovo album "Fatti Sentire" in volo tra Milano e Roma. Tgcom24 cʼera

Laura Pausini: "Ora che sono meno fragile invito tutti a essere più coraggiosi"

"Allacciate le cinture, è il comandante Laura Pausini che vi parla". No, non è uno scherzo. La voce che rimbomba sull'aeromobile è quella della cantante italiana più famosa nel mondo e i passeggeri-giornalisti lo sanno. Perché l'artista ha scelto un modo speciale per presentare "Fatti Sentire", il 13esimo album di inediti che esce il 16 marzo: in volo tra Milano e Roma. "In ogni canzone c'è una persona che deve fare una scelta", racconta.

L'artista si improvvisa anche hostess, serve acqua e coca cola con tanto di carrellino e intanto racconta il nuovo lavoro, nato di getto: "Vivo tutti i giorni in aereo, da 25 anni e volevo farvi vedere uno spaccato della mia vita e spiegarvi questo disco, che non è autobiografico. Anche se ognuna delle 14 canzoni racconta delle storie che sono successe anche a me".

"Fatti sentire" è una sorta di invito che "voglio fare a me e alle persone che ascoltano la mia musica". Un invito a mostrarsi per come si è, con tutte le proprie fragilità: "Spesso non siamo forti come sembriamo, ecco vorrei dire a tutti di essere più coraggiosi, io stessa sono sempre stata giudicata e ho sofferto tanto per questo, ho cercato sanguinando di proteggermi facendo il possibile per piacere a chi mi giudicava male, ho pensato di superare così questa debolezza". Laura si mette a nudo e confessa di sentirsi forte solo sul palco "Mi basta scendere cinque gradini per farmi diventare piccola fragile e insicura". Adesso è arrivato il momento di dire basta: "Non dobbiamo piacere a tutti e diventare altri... in questa vita sono contenta di me stessa".

Le canzoni sono tutte diverse per arrangiamento: si passa dalla ballata al rock ("Frasi a metà"), dal reggaeton ("Nuevo") al funky. I brani sono stati scelti senza conoscere gli autori: "Non sapevo chi fossero, ho chiesto alla mia manager di mandarmi una mail solo con il titolo, non volevo farmi influenzare dai nomi, ho provinato 40 brani e poi ho cominciato a lavorare ai testi. In ogni canzone c'è qualcuno che deve fare una scelta, è il filo che lega l'album. E deve farsi sentire". In un mese e mezzo la Pausini aveva tutte le canzoni: "Ero già pronta e avevo voglia di cantare. La mia casa discografica non era molto d'accordo, mi sono impegnata molto per convincerli perché avevo voglia di cantarle subito. Adesso... di non aspettare Natale".

La canzone che la emoziona di più è "Francesca (Piccola Aliena)" e mentre lo racconta non riesce a trattenere le lacrime: "Mia cugina ha perso una figlia prima dei tre anni per una malattia rara, è una favola sulla sua vita".

Il 2018 per la Pausini è un anno importante, festeggia infatti 25 anni di carriera e lo fa realizzando tanti sogni, tra cui quello di cantare, tra poche settimane, a Cuba: "Sono anni che ci provo, ma tutti mi sconsigliavano di cantare all’Avana perché anche se non c’è più l’embargo le radio di Miami non ti passano più... stavolta però mi hanno invitato...". Il bilancio è solo positivo: "Non c'è niente di negativo, sono felice di aver scelto sempre le mie canzoni, una ad una, mi pento solo di una 'Cani e Gatti' nata per riempire un album e in cui abbiamo anche scopiazzato.. non la canto più". A Sanremo non ha nessuna intenzione di tornare: "Dopo 25 anni di carriera si è messo in dubbio il fatto che io fossi davvero malata, ecco per fortuna ha vinto la verità, ma se sono andata nel panico per un giorno... figuriamoci una settimana...".

Laura il 21 e 22 luglio sarà la prima donna a cantare al Circo Massimo di Roma: "All'inizio mi sono un po' spaventata... avevo paura di non riempirlo tutti, oggi che so che abbiamo già venduto tantissimi biglietti sono più serena, ma mi prima mi sono preoccupata, all'inizio pensavo 'ma chi me lo fa fare?' Poi mi sono detta, i rischi li temo e li affronto sin dall'inizio della mia carriera, non ne possono fare a meno.. devo sudare e vivere la mia vita in affanno... ma questa sono io, e mi faccio sentire".

p

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali