FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

La villa di Freddie Mercury a Londra in vendita per 35milioni di euro

La casa in cui il frontman dei Queen ci ha abitato dal 1980 fino alla sua morte nel 1991

La villa di Freddie Mercury a Londra in vendita per 35milioni di euro - foto 1
Tgcom24

Nel 1980 Freddie Mercury acquistò una villa a Londra nel quartiere di Kensington.

Era un posto speciale per lui, la chiamava la sua "casa di campagna", anche se era nel centro della capitale britannica. Nel Garden Lodge ci visse fino alla sua morte, nel 1991. La lasciò in eredità alla sua cara amica Mary Austin, che dopo averci abitato ha deciso adesso che è il momento di metterla in vendita: "Non si può rimanere aggrappati al passato per sempre". Il prezzo è 30 milioni di sterline (circa 35 milioni di euro).

 

La villa di Freddie Mercury a Londra in vendita per 35milioni di euro - foto 2
Tgcom24

 

Dopo l'asta della collezione privata di Freddie Mercury

  La vendita della villa segue l'asta organizzata da Sotheby's a settembre 2023, con 1.500 oggetti provenienti dalla casa appartenuti all'indimenticato frontman dei Queen che sono stati battuti a una cifra record: 50 milioni di dollari, parte dei quali sono stati destinati alla Mercury Phoenix Trust e alla Elton John AIDS Foundation). "Il piano era quello si fare l'asta e poi pensare a vendere la casa", ha raccontato Mary Austin. “Ho capito che è giunto il momento”.

 

La villa

  Mary Austin è stata l’unica donna mai amata dall’artista. Era insieme a Freddie Mercury quando lui decise di comprare Garden Lodge in un giorno d’estate del 1980. Si trova al numero 1 di Logan Place a Kensington, ed è una casa indipendente costruita dal 1908 per il pittore Cecil Rae e sua moglie Constance Halford che ci vissero fino al 1938. E' costruita in stile neo-georgiano ha un giardino giapponese, un pergolato in legno e un laghetto con le carpe. All'interno tra le altre stanze, si trova una sorta di spazio di riflessione, il gigantesco salotto che conteneva il pianoforte a coda Yamaha su cui nacque "Bohemian Rhapsody", e stanza riservata ai gatti di Mary Austin. Il cantante considerava Garden Lodge una via di fuga nonostante la vicinanza con il centro di Londra, circondata da muro di mattoni che la rendeva quasi un mondo a sé. "Questa casa è stata la scatola dei ricordi più gloriosa, perché contiene tanto amore e calore in ogni stanza" ha spiegato Austin, "È stata una gioia viverci e qui ho molti ricordi meravigliosi. Ora che è vuota, mi sento trasportata indietro alla prima volta che l'abbiamo vista".

 

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali