FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Cure, tour in Italia per promuovere il nuovo album "Songs of the Lost World"

Quattro date per la band capitanata da Robert Smith in attesa di ascoltare l'ultimo lavoro in studio

Facebook

A sei anni dall’ultimo tour italiano, i Cure torneranno dalle nostre parti con ben quattro date che avranno anche lo scopo di promuovere il nuovo album dal titolo "Songs of the Lost World", annunciato in arrivo proprio a cavallo con la partenza degli show in Europa.Un disco che uscirà a 14 anni dal loro precedente "4:13 Dream".

Il gruppo capitanato da Robert Smith sarà il 31 ottobre a Bologna, il 1 novembre a Firenze, il 3 novembre a Padova e il 4 novembre al Forum di Assago a Milano.

Nel corso di una chiacchierata con NME in primavera, Robert Smith aveva preannunciato l'arrivo del nuovo disco dei Cure, spiegando: "È piuttosto martellante, il che attirerà il nostro pubblico più affezionato, ma non credo che ne estrarremo nessun singolo! Essenzialmente abbiamo registrato due album nel 2019. Ho cercato di finirne due contemporaneamente, il che è praticamente impossibile. Ma questo è quasi pronto".

 

E ancora a proposito della nuova musica che verrà pubblicata dalla band post-punk britannico nata nel 1976, il frontman ha raccontato: "Il primo album dei Cure è oscuro e dolente, la cosa più terribile che abbiamo mai fatto. Il secondo è invece ottimista".

 

Nel 1999 hanno festeggiato i 40 anni di "Disintegration", quest'anno 40 anni da "Pornography" mentre fervono i preparativi per celebrare i 30 anni di "Wish": i Cure lo ripubblicano il 7 ottobre in una nuova edizione deluxe: 3 cd con 45 tracce, inclusi 24 brani inediti e altri 4 per la prima volta in cd e in digitale. Il nono album in studio dei Cure è uscito il 21 aprile 1992 diventando poi il disco più venduto della band, e raggiungendo in classifica il primo posto in UK e il secondo negli Usa, dove è stato nominato per un Grammy nella categoria Best Alternative Music. L'album ha prodotto tre singoli di successo, "High" nel marzo 1992, "Friday I'm in love" nel maggio 1992 e "A letter to Elise", pubblicato nell'ottobre 1992. Il tour di quell'anno sarebbe stato il più lungo della band di Robert Smith: 111 spettacoli in 21 Paesi.

 

"Rock & Roll Hall of Fame": dai Cure ai Duran Duran, parata di stelle della musica

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali