FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Colin e Livia Firth si dicono addio: dopo 22 anni di matrimonio si separa la coppia d'oro del cinema

Uniti anche nel lavoro e nellʼattivismo sociale, lʼattore e la produttrice hanno ufficializzato la loro separazione. A incrinare il loro amore lʼammissione di lei di una relazione con un amico giornalista?

"Colin e Livia Firth si sono separati. Restano amici e rimangono uniti nel loro amore per i figli. Chiedono di rispettare la loro privacy. Non ci saranno altri commenti". Con questo laconico comunicato inviato ai media inglesi è stata annunciata la fine del matrimonio della coppia d'oro del cinema: l'attore Colin Firth, 59 anni, e la produttrice cinematografica Livia Giuggioli, 50, si sono detti addio. Si erano conosciuti nel 1995 durante le riprese del film "Nostromo" e si erano sposati due anni dopo. Poi i figli: Luca, nato nel 2001, e Matteo, nato nel 2003. Insieme sul lavoro e nelle battaglie sociali, i due avevano vissuto una crisi di coppia quando lei aveva ammesso una relazione con un amico giornalista, che sfociò in denunce per stalking. All'amante il premio Oscar scrisse: "Ho capito che soffri anche tu".

Una storia d'amore tutta glamour quella tra Colin e Livia Firth, che si dividevano tra Londra, Hollywood e la Toscana. L'attore britannico, premio Oscar per il ruolo di re Giorgio VI ne "Il discorso del re", film che gli valse anche un Golden Globe, ora con cittadinanza italiana in polemica con la Brexit, e la produttrice italiana di documentari si erano conosciuti in Colombia, sul set del film tv "Nostromo". Era il 1995.

 

Venti anni dopo, i primi scricchiolii, che avevano minato la stabilità della coppia. Nel 2018, poi, venne resa pubblica la relazione di Livia Giuggioli con il giornalista italiano, nonché amico d'infanzia, Marco Brancaccia. Una storia che si era consumata tra il 2015 e il 2016, durante un periodo di separazione dei due, ma che aveva avuto strascichi giudiziari.

 

La relazione, infatti, finì in tribunale e da lì sulle pagine dei giornali di mezzo mondo. Brancaccia fu messo sotto indagine con l'accusa di stalking; il giornalista rispose con una controquerela per calunnia e diffamazione. La vicenda si chiuse a luglio 2018 con il ritiro delle accuse e un accordo extragiudiziale "per il bene delle rispettive famiglie", ratificato nell'ottobre successivo.

 

L'attore per Brancaccia, che via mail gli confessò il rapporto, ebbe parole di comprensione: "Ho capito che soffri anche tu".

 

Firth (che ha anche un altro figlio da una precedente relazione) è uno degli attori più amati della Gran Bretagna ed è stato protagonista di molti film. Oltre al pluripremiato "Il discorso del re", deve la sua popolarità a pellicole come "Il diario di Bridget Jones", "La ragazza con l'orecchino di perla" e "Love Actually". L'interpretazione nel film di debutto di Tom Ford "A Single Man" gli evalse la Coppa Volpi alla Mostra del CInema di Venezia del 2009. Dal 2011 ha anche una stella sulla Hollywood Walk of Fame.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali