FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Babymetal, una violenta onda pop: "Il rock duro ci spaventava, ma ci rende uniche"

Esce il 29 maggio lʼalbum del trio di ragazze che canta melodie da cartone animato su basi heavy. Il 5 giugno saranno in concerto a Bologna

Babymetal, una violenta onda pop: "Il rock duro ci spaventava, ma ci rende uniche"

Arriva in Italiano il fenomeno Babymetal. Il terzetto di ragazzine che canta melodie leggere che potrebbero essere la sigla di un cartone animato su violente basi heavy metal sbarca da noi dopo aver conquista Giappone e Stati Uniti: l'album eponimo esce il 29 maggio e il 5 giugno saranno in concerto all'Estragon di Bologna. "Il mondo metal ci spaventava all'inizio - dicono a Tgcom24 - ma ora sappiamo di aver creato qualcosa di originale".

Babymetal, una violenta onda pop: "Il rock duro ci spaventava, ma ci rende uniche"

A volte basta osare e mettere insieme quello che a prima vista insieme non potrebbe starci mai. E così Kobametal, un misterioso produttore giapponese, ha pensato bene di prendere tre ragazzine (Su-Metal, Yui-Metal e Moa-Metal) che dell'heavy avevano a malapena sentito parlare e metterle a cantare melodie kawaii ultrapop su brani che si rifanno al metal più duro. Un azzardo? Forse, fatto sta che il pubblico è impazzito. In Giappone, dove il fenomeno delle Idol ha proporzioni gigantesche, ma non solo. Tra i loro estimatori ci sono il chitarrista dei Metallica, Kirk Hammett, e Slash. E Lady Gaga le ha volute con sé per aprire alcune date del suo "ArtPop Tour" negli Stati Uniti. Adesso provano a conquistare anche il pubblico italiano. "Non posso immaginare che stiamo affrontando un nuovo tour mondiale - dice Su-Metal -, ma vedendo i commenti del pubblico e il pubblico che ripete le nostre coreografie su Youtube, stiamo imparando che le Babymetal grazie alla musica sono diventate un fenomeno universale".

Siete riuscite a esportare una formula che sembrava destinata solo al mercato giapponese. Come ve lo spiegate?
Noi siamo dei personaggi kawaii mischiati all'immaginario del metal. Quello che ne esce è un genere unico e speriamo di continuare a trovare la nostra originalità. Probabilmente è questo che è piaciuto.

Avete dichiarato che prima di entrare nella band non conoscevate proprio il mondo metal. Come vi trovate ora?
Su-Metal: All'inizio devo confessare che ero un po' spaventata. Ma i fan hanno iniziato a mandarmi cd e poi con le prime esibizioni ai Festival ho avuto modo di imparare molto su quel mondo. Ho visto la passione di chi lo segue. Ho ancora molto da imparare ma adesso sono molto interessata a tutto ciò che lo riguarda.

Siete state invitate da Lady Gaga al suo tour. Come è stato?
Mao-Metal: E' stata un'esperienza fantastica. Quando ci hanno detto che avremmo fatto un tour insieme a lei non potevo crederci, siamo rimaste a bocca aperta. Non possiamo negare che all'inizio fossimo molto nervose ma nel giro un paio di spettacoli, anche grazie ai consigli che Lady Gaga ci ha dato, è andato tutto benissimo.

A giugno suonerete per la prima volta in Italia. Cosa dobbiamo aspettarci?
Yui-Metal: Non vediamo davvero l'ora e speriamo che il pubblico apprezzerà il nostro spettacolo. Non vogliamo dirvi niente, preparatevi a delle sorprese. Ci vediamo presto!

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali