FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Al Bano: "L'Ilva ha creato posti di lavoro e posti al cimitero"

Il cantante lo ha dichiarato durante la visita a unʼazienda leader nella coltivazione di melograno

"L'Ilva ha assicurato posti di lavoro ma anche posti al cimitero e questa è la cosa più grave". Non ha usato mezzi termini Al Bano durante la visita a un'azienda leader nazionale nella coltivazione di melograno. Il cantante ha poi lanciato un appello: "Dalla terra può venire il nostro riscatto, tutti noi dobbiamo rispettare Mamma Terra. Da sempre ci dà tanti frutti chiedendoci in cambio solo una cosa: rispettarla".

Il cantante di Cellino San Marco è stato accolto dall'amministratore della Masseria Fruttirossi, Michele De Lisi, e dai figli Dario e Davide. Ha visitato lo stabilimento e le piantagioni dell'azienda: oltre 350 ettari di proprietà coltivati prevalentemente a melograno, ma anche a goji, aronia e avocado.

 

In seguito Al Bano ha degustato sia le bacche di goji che i succhi, tutti rigorosamente Made in Puglia: "Non immaginavo di trovare qui tanta bellezza, una autentica opera d'arte creata da gente che ci crede e ama ciò che fa. Ci sono degli obbrobri come l'Ilva, ma questa è una delle molte situazioni che si stanno risvegliando in Puglia".

 

"È una realtà bella da vedere, dove si respira un'aria di totale pulizia e, soprattutto, si può bere questo puro succo di frutta che sai che ti fa bene. E se tu bevi bene vivi meglio", ha concluso.
 

Ti potrebbe interessare:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali