FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gianluca Grignani: "A volte esagero ma anche gli altri esagerano"

Il cantautore presenta a Tgcom24 il nuovo album in cui si racconta senza filtri

Mai come questa volta Gianluca Grignani si è messo a nudo. Nei dieci brani di "A volte esagero" il cantautore racconta delle sue paure, i suoi amori, la madre ma anche la necessità di una "Rivoluzione serena". Sui fatti di Riccione avvenuti a luglio (violenza e resistenza a pubblico ufficiale) spiega a Tgcom24: "A volte esagero ma anche gli altri esagerano, soprattutto i media fanno gossip. La vicenda è chiarita. Si parli della mia musica".

Gianluca Grignani: "A volte esagero ma anche gli altri esagerano"

Rispetto a "Natura Umana" del 2011 sembra che molte cose siano cambiate con questo album. Cos'è successo?
Parte tutto dalla necessità di cambiamento, è un disco nomade perché è nato durante il trasloco da Milano al paese di montagna dove ora abito. Volevo arrivare ad un nuovo punto di partenza iniziato con 'Romantico Rock Show' del 2010, proseguito con 'Natura Umana' e ora con 'A volte esagero' che chiude un percorso. Ho voluto sviscerare tutto quanto e mettere a fuoco anche la mia persona dentro questa società.

Ti sei messo a nudo con "Fuori dai guai" (Cazzate che ho fatto nella vita me le trovo di fronte come la mia storia tra le dita) e "L'amore che non sai" (Devo difenderti da tutto e anche da me), come mai?

Parlo anche rivolto a molte persone che pure non fanno il mio lavoro. Il mio obbiettivo è unire il proprio sentire alla realtà, alla società di oggi. Oltre ai sogni cerco di mettere a nudo quello che accade intorno.

Qual è il sentimento che muove queste nuove canzoni?
C'è la rabbia e c'è anche la passione.

"Madre" è uno dei brani più commoventi del disco, come nasce?
In realtà la tengo nel cassetto da un sacco di tempo. E' una canzone a cui tengo molto e ammetto che è stato molto più difficile cantarla che scriverla...

Si è parlato molto dei fatti accaduti a luglio, il 16 c'è l'udienza definitiva. Come l'affronterai?
Con la massima serenità possibile. La vicenda in realtà è già chiusa e chiarita e martedì prossimo chiuderemo una volta per sempre la questione. A volte esagero, lo ammetto, ma anche gli altri esagerano e in particolare i media che fanno gossip. Insomma sono un cantante e faccio musica vorrei che ci si focalizzasse su questo, sul disco e sul tour che arriverà.

Cosa dovranno aspettarsi i tuoi fan dal tour?
Tante sorprese sin dalla scenografia che stiamo già pensando con Marco Lodola che ha anche ideato il concept del disegno della cover del disco. Tra un mese usciranno le date. Non vedo l'ora di iniziare.