FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

E' il giorno della "Festa dell'Europa": celebrazioni e incontri per guardare fiduciosi al futuro

Domenica 9 maggio si terrà anche l’evento inaugurale che segnerà l’avvio della Conferenza sul futuro dell’Europa presso il Parlamento europeo a Strasburgo. Sassoli: "L'Europa appartiene a tutti"

E’ il giorno della Festa dell’Europa: un’occasione per festeggiare insieme un anniversario importante (i 71 anni dal discorso di Robert Schuman, il primo incentrato sul concetto di Europa unita), celebrare i traguardi raggiunti e intavolare le prossime sfide di un’Europa sempre più lanciata verso il futuro. Tanti gli appuntamenti organizzati nei giorni scorsi per una Festa che quest’anno coincide con un altro evento importante, ovvero l’evento inaugurale a Strasburgo della Conferenza sul futuro dell’Europa.

Le origini della "Festa" - Dal 1964 al 1985 il giorno scelto per celebrare la Festa dell’Europa fu il 5 maggio, coincidente con la nascita del Consiglio d’Europa. La Comunità Economica Europea adottò invece il 9 maggio in occasione del vertice tenutosi a Milano nel 1985.

 

Perché il 9 maggio? – La Festa dell’Europa si celebra il 9 maggio di ogni anno in omaggio a una data fondamentale:

 

9 maggio 1950: E’ la data in cui Robert Schuman (allora Ministro degli Esteri francese) tenne un discorso a Parigi in cui comparve per la prima volta il concetto di Europa intesa come unione economica e politica fra le varie nazioni europee. Tale discorso viene dunque generalmente considerato come il punto di partenza del processo di integrazione europea e come pietra angolare di una futura Europa federale, indispensabile per il mantenimento della pace.

 

L'ambizione di Schuman attraverso la storica dichiarazione era creare un'istituzione europea che avrebbe messo in comune e gestito la produzione del carbone e dell'acciaio. Un trattato che dava vita ad una simile istituzione è stato firmato appena un anno dopo. La proposta di Schuman è considerata l'atto di nascita dell'Unione europea.

 

Gli eventi - Per il 71esimo anniversario della Festa dell’Europa, l’Ufficio del Parlamento Europeo in Italia ha organizzato numerosi eventi per partecipare direttamente ai dibattiti e alle questioni legate al futuro dell’Unione Europea:

 

5 maggio: Si è tenuto un incontro a Venezia per far conoscere meglio la storia dell’Ue;

 

7 maggio: Scuola Zoo e l’Ufficio del Parlamento europeo a Milano insieme agli studenti delle scuole lombarde hanno celebrato la Festa dell’Europa discutendo delle opportunità presenti e delle sfide future che attendono l’Europa.

 

8 maggio: Si è tenuto a Fiesole #SOU4YOU, evento di musica, teatro, conversazioni e dibattiti con al centro un tema preciso: “Europe in a Changing World”. Si è trattato dunque di un’occasione preziosa per parlare di clima, genere e salute pubblica con un focus particolare rivolto ai più giovani. Sul palco si sono alternati diversi ospiti tra cui Piero Pelù, Emma Nolde e Andrea Decarlini.

 

La Conferenza sul futuro dell’Europa al via - In concomitanza con il giorno della Festa dell’Europa, domenica 9 maggio si terrà l’evento inaugurale che segnerà l’avvio della Conferenza sul futuro dell’Europa presso il Parlamento europeo a Strasburgo.

 

Sassoli: "L'Europa appartiene a tutti" - "L'Europa appartiene a tutti. Ma perché sia davvero così, dobbiamo avere il coraggio di cambiare. Nella giornata della Festa dell'Europa celebriamo anche l'inizio ufficiale della Conferenza sul futuro dell'Europa". Così su Twitter il presidente del Parlamento europeo David Sassoli. "Abbiamo bisogno di un'Europa che non si chiuda nei palazzi di Bruxelles ma che dia spazio e più potere ai cittadini. L'identità europea vive solo con la partecipazione", aggiunge Sassoli in un videomessaggio "Questa conferenza sul futuro dell'Europa è per la gente - conclude Sassoli - L'Europa non è per le élite o delle élite, l'Europa è di tutti".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali