FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Insieme ad AIL per l'assistenza domiciliare dei bambini

Una testimonianza esclusiva per raccontare i risultati di Fabbrica del Sorriso

 

Con Fabbrica del Sorriso abbiamo raccontato quanto importante è l’operato di AIL, Associazione Italiana contro le leucemie linfomi e mieloma, per i bambini e le famiglie che affrontano percorsi intensivi di cura, e insieme a chi ha risposto all’appello lanciato con la campagna di raccolta fondi televisiva abbiamo dato ad AIL un aiuto significativo per continuare nel suo progetto di assistenza domiciliare.

Un progetto che vi raccontiamo con un video realizzato da Andrea Franzoso e Giacomo Coppini che riporta la testimonianza di una madre che grazie ad AIL ha potuto garantire a sua figlia un percorso di cure a casa, permettendole, per quanto possibile, di continuare a vivere una vita normale.
Una testimonianza che è anche un doveroso e sentito ringraziamento per chi ha donato, per raccontate come ogni piccolo gesto può contribuire a una grande e nobile causa. 

 

 

Oggi più che mai c’è bisogno del nostro aiuto per aiutare i pazienti immunodepressi, i soggetti più fragili e quindi più a rischio. 
Con l’hashtag #IOSONOARISCHIO AIL è in prima linea con la sua campagna sociale. 
Tutti insieme possiamo farcela. 

 

 Campagna AIL 2020

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali