FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il sogno europeo dalle origini a oggi: guarda l’ottava puntata di "Insieme/Juntos", ospite Antonio Tajani

Sabato 5 gennaio è andato in onda lʼottavo appuntamento del nuovo programma di Tgcom24 dedicato allʼEuropa e alle sue sfide

Dalla nascita del progetto di un’Europa unita ad Antonio Megalizzi, il giovane giornalista italiano ucciso nella sparatoria a Strasburgo, fino alle imminenti elezioni europee. Sono questi i temi principali della nuova puntata di "Insieme/Juntos", il settimanale di Tgcom24 dedicato all'Europa e alle sue nuove sfide. In studio, insieme alla conduttrice Alessandra Viero, un’ospite d’eccezione: il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani.

La puntata si apre con un tributo ad Antonio Megalizzi, un ragazzo fortemente europeista, che credeva nelle istituzioni europee. "Antonio si era impegnato moltissimo per spiegare anche ai cittadini della sua Trento cosa significasse l’Europa per l’Italia, per le diverse città del nostro Paese. Una posizione condivisa dal 65% degli italiani che, nonostante la propaganda sovranista, vuole restare nella zona euro", dichiara Tajani. "Antonio era un europeista attivo - aggiunge il presidente del Parlamento - Speriamo che il suo sacrificio non sia vano". 

Megalizzi credeva nel sogno europeo, un sogno che nasce dalle ceneri della Seconda Guerra mondiale, dalla sofferenza, con l’obiettivo di garantire stabilmente la pace. Oggi sull’Ue soffiano anche venti sovranisti. L’Europa ha sbagliato qualcosa? "Certamente ha commesso degli errori: un ritardo nella reazione contro la crisi finanziaria, una sottovalutazione della questione immigrazione, una eccessiva voglia di regolamentare i dettagli, la poca forza dell’agire sulle grandi questioni. Però cambiare l’Europa non significa distruggerla. Senza Europa rischiamo di perdere la competizione a livello globale, di non proteggere bene i nostri cittadini nel momento in cui c’è un grande confronto con gli Stati Uniti, con la Russia, con la Cina, con l’India. L’Europa è il più grande mercato del mondo, la fonte della cultura e della civiltà mondiale e non può essere ridotta ai margini", dichiara Tajani.

E, a tal proposito, la sfida importante che riguarda il Parlamento europeo nel 2019 è proprio quella delle elezioni. Il voto si terrà tra il 23 e il 26 maggio e mai come questa volta esito e conseguenze sono imprevedibili. "Le forze sovraniste non vinceranno, è anche numericamente impossibile. Tra l’altro i sovranisti difendono il loro interesse nazionale e quindi sono in contrasto tra di loro", conclude Tajani. Guarda la puntata per conoscere i dettagli.

Il programma settimanale è frutto di una collaborazione con Mediaset Spagna ed è realizzato in partnership con il Parlamento Europeo.

Il sito del Parlamento europeo
La pagina Facebook del Parlamento europeo
Il portale italiano del Parlamento europeo

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali