FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Spettacolo nei cieli, la superluna annuncia lʼarrivo della primavera

Non accadeva dal 2000 e non avverrà di nuovo prima del 2030

L'arrivo della primavera ci regala l'ultima "superluna" piena del 2019, dopo quella di febbraio (la più grande dell'anno). Nella notte tra il 20 e il 21 marzo milioni di persone hanno immortalato lo spettacolo, che ha raggiunto la sua fase piena alle 2:43. L'equinozio, spiegano gli astronomi, è arrivato in anticipo rispetto al normale, spostandosi alle 22:58 del 20 marzo. Tale coincidenza di date non avveniva dal 2000 e non accadrà di nuovo prima del 2030.

Equinozio anticipato - Per l'astrofisico Gianluca Masi, lo slittamento dell'equinozio "è dovuto a una lenta deriva del calendario gregoriano, legata all'esigenza di dovere approssimare al meglio la durata dell'anno astronomico. Intorno al 2048 l'equinozio cadrà addirittura il 19. Lo stesso calendario, però, prevede un aggiustamento nel 2100.

La Pasqua, invece, che cade la prima domenica successiva alla prima luna piena dopo l'equinozio di primavera, sarà ad aprile. Non il 24 marzo quindi, perché si fa riferimento come giorno dell'equinozio al 21, anziché al 20.

Spettacolo nei cieli, la superluna annuncia la primavera

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali