FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Premio "Alunno più buono dʼItalia": a vincerlo è Luca Raggino per il suo impegno accanto al papà disabile

Ministro Giannini: "Porta in classe ogni giorno questa tua gioia nellʼaiutare gli altri"

Qual è la ricetta per diventare l'alunno più buono d'Italia? Libri, quaderni, voti alti? A Luca Raggino è "bastato" un cuore grande. L'edizione 2016 del premio "Alunno più buono d'Italia", istituito dall'omonima associazione che ogni anno viene assegnato a uno studente meritevole con il patrocinio del Ministero dell'istruzione, è infatti stato vinto da questo bimbo di 8 anni per l'impegno profuso accanto al padre Livio, campione italiano di paraciclismo.

Il premio "Alunno più buono dʼItalia" 2016 è di Luca Raggino

Luca ha ricevuto il riconoscimento all'Istituto Santissima Annunziata di Rivarolo Canavese, a Torino. Il riconoscimento è legato alla figura del suo papà, un ex pasticcere con una disabilità che comunque non gli impedisce di coltivare la passione per lo sport. Livio, infatti, corre con il suo triciclo ed è il campione delle edizioni di quest'anno e dello scorso del Giro d'Italia per il paraciclismo. 

Il ruolo di Luca in questa bella storia è quello di accompagnare il papà ogni weekend alle gare: il venerdì gli insegnanti gli concedono il permesso anticipato e via, si parte. Il piccolo diventa improvvisamente una mascotte e aiuta il papà a vestirsi, a caricare e scaricare la bici. Si improvvisa anche star: rilascia interviste e sale sul podio in caso di vittoria. 

Il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, ha voluto inviare una lettera personale a questo bimbo speciale: "Porta in classe ogni giorno questa tua gioia nell'aiutare gli altri e insieme lascerete il mondo migliore di come l'avete trovato".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali