FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Mancano i prof? Gli studenti protestano e occupano

In tutta Italia rimangono ancora disagi per la mancanza di professori nonostante siamo ormai a ottobre inoltrato

Mancano i prof? Gli studenti protestano e occupano

Da Torino a Lecce passando a Firenze non si è ancora risolto nelle scuole il problema della mancanza di professori. Ecco quindi che gli studenti hanno pensato di dar risalto alla cosa. Come? Attraverso l’occupazione: è successo al Ruiz di Roma e lo scopo è proprio quello di sottolineare il disagio che stanno vivendo e puntare il dito sui ritardi e la confusione sulle assunzioni dei docenti che, invece, avrebbero dovuto evitare situazioni come queste. Lo scrive Skuola.net.

SCUOLE SENZA PROF – Entrate posticipate, uscite anticipate, ore di buco. È questa la situazione che stanno vivendo molti studenti dell’intera Penisola: alla base la mancanza di insegnanti, molti dei quali seppur titolari di una cattedra aspettano una chiamata dal rispettivo Provveditorato. Chiamata che però per molti non arriva. Così a Lecce le scuole si ritrovano ancora in difficoltà per mancanza di docenti, mentre al Giordano Bruno di Torino, come riporta LaRepubblica.it, alcune classi sono state accorpate e costrette a fare lezione in aula magna. Anche a Firenze situazioni di disagio per la mancanza di prof: dal Sassetti Peruzzi all’istituto Cellini come all’artistico Porta Romana: a riportarlo il Corriere.it.

STUDENTI IN PROTESTA: OCCUPAZIONE AL RUIZ - Al Ruiz di Roma gli studenti, stanchi di trovarsi senza prof e di essere ancora costretti a svolgere l'orario ridotto (provvisorio), hanno deciso di occupare lo scorso martedì 18 ottobre. La protesta è durata poco, un solo giorno, perché proprio il rappresentante degli studenti ha spiegato alla redazione di Skuola.net che si è messo fine all’occupazione nonostante permanga la carenza di organico: “La situazione non è stata al momento risolta ma speriamo - sottolinea Gianluca C.- che da lunedì le cose vadano meglio”. L’occupazione della scuola, terminata poco fa, è stato un segnale che i ragazzi del Ruiz hanno voluto dare agli altri studenti: “Abbiamo voluto farci sentire e speriamo che altri istituto facciano lo stesso, perché bisogna dimostrare che la Buona Scuola non funziona” conclude Gianluca. L’autunno caldo delle scuole, quest’anno, sembra arrivato in anticipo: e se il problema dei prof fantasma non si risolverà a breve, si preannuncia decisamente rovente.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali