FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lʼinfluenza metterà a letto dai 4 ai 5 milioni di italiani: 3 virus responsabili

Ondata attesa per il periodo natalizio, quando a colpire potrebbero essere anche sindromi simil-influenzali. Condizioni climatiche rigide potrebbero peggiorare la situazione

L'influenza metterà a letto dai 4 ai 5 milioni di italiani: 3 virus responsabili

Quest'anno la stagione influenzale non dovrebbe colpire l'Italia con eccessiva potenza. Eppure durante il periodo natalizio a finire a letto potrebbero essere dai 4 ai 5 milioni di italiani, con il 40% dei casi tra 0 e 18 anni, il 40% tra i 18 e i 65 e il 20% tra gli over 65. I virus responsabili sono nostre "vecchie conoscenze": H1N1, H3N2 e il Virus B Phuket. I casi di influenza potrebbero però aumentare a causa di un quarto virus, il B Brisbane, e di eventuali rigide condizioni meteorologiche.

A effettuare la previsione è stato il virologo Fabrizio Pregliasco dell'Università degli Studi di Milano. "Non è facile dire quando ci sarà il picco - spiega l'esperto - però alcuni studi relativi alla combinazione di fenomeni meteorologici indicano che l'influenza scatta quando la temperatura si abbassa e rimane per alcuni giorni bassa e tipicamente questo accade dopo Natale, complici anche i viaggi, baci e abbracci delle Feste".

Occhio alle sindromi simil-influenzali - Attenzione anche alle sindromi simil-influenzali, che come spiega Pregliasco "sono dovute ad altri 260 tipi di virus" e potrebbero colpire dagli 8 ai 10 milioni di italiani. "Se l'inverno sarà 'ballerino' - aggiunge - allora saranno di più i casi di simil-influenza, come già avviene in questo momento dove non c'è ancora la vera influenza ma ci sono già i virus 'cugini', con manifestazioni cliniche meno pesanti".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali