FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Giornata del Fiocchetto Lilla contro i disturbi del comportamento alimentare

Sessanta città italiane si colorano di lilla per combattere anoressia e bulimia. Sui social parte la campagna di sensibilizzazione #coloriamocidililla

Giornata fiocchetto lilla disturbi alimentari anoressia bulimia
twitter

Il 15 marzo si celebra la Giornata nazionale del Fiocchetto Lilla, dedicata all'impegno e alla consapevolezza nell'ambito dei disturbi del comportamento alimentare. Per l'occasione, i monumenti e alcuni edifici di 60 città italiane si coloreranno di lilla. L'evento, giunto alla sua quinta edizione, è promosso dall'associazione Mi nutro di vita. Sui social è partita la campagna di sensibilizzazione #coloriamocidililla. In Italia sono oltre 2 milioni i ragazzi che soffrono di anoressia e bulimia fin dall'età preadolescenziale, a partire dagli otto anni.

In numerose città dello Stivale sono stati organizzati incontri e convegni per "dare voce alla speranza di chi lotta contro i disturbi del comportamento alimentare, contro ogni pregiudizio e forma di ignoranza". A Roma, in particolare, si terrà un incontro al comprensorio di Santa Maria della Pietà, dalle 14.00 alle 18.30, in cui interverranno rappresentanti di istituzioni e organizzazioni Onlus.

I disturbi del comportamento alimentare (anoressia nervosa, bulimia nervosa, disturbo da alimentazione incontrollata o binge-eating disorder) sono complesse malattie mentali. Chi ne soffre è portato a vivere con l'ossessione del cibo, del peso e dell'immagine corporea. L'anoressia nervosa, ad esempio, è la prima causa di morte fra le ragazze dai 15 ai 25 anni e l'età d'esordio del disturbo si sta drammaticamente abbassando. Una delle ragioni che tende a rendere infausta la prognosi è la negazione del problema unita al rifiuto delle cure.

Il ministero della Salute è attualmente impegnato nella stesura di Linee di Indirizzo per la riabilitazione nutrizionale in ambito dei disturbi alimentari, con un Gruppo di Lavoro di esperti e rappresentanti regionali.