FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Tom Cruise racconta gli inizi da attore a "Target" 1993

La star di Hollywood ricorda il momento esatto in cui decise di intraprendere la carriera cinematografica

 

Nel 1993 Tom Cruise rilasciava un'intervista a "Target", rotocalco di Canale 5 ideato da Gregorio Paolini e condotto da Gaia De Laurentiis. Nel presentare il suo ultimo film "Il socio", diretto da Sydney Pollack, la star di Hollywood raccontava il momento in cui decise di intraprendere la carriera cinematografica: "Ricordo che un pomeriggio fui spedito in camera e guardando i bambini del vicinato che correvano mi dissi che volevo diventare un attore". Una decisione la sua che lo porterà a girare decine di film cult come "Top Gun", "Il colore dei soldi" e "Mission Impossibile". Nel 2006 la rivista Forbes consacrava Tom Cruise come una delle celebrità più famose al mondo.

 

Tra i programmi più influenti degli anni Novanta per quanto riguarda i metodi di ripresa, nel 1997 "Target" generò il varietà di Italia 1 "Ciro, il figlio di Target" condotto nella prima edizione da Gaia De Laurentiis. Tra gli opinionisti del rotocalco che analizzava in chiave satirica i fenomeni del piccolo schermo figuravano Aldo Busi, Enrico Vaime e, al suo debutto, Platinette. Rivediamo l'intervista a Tom Cruise nella puntata di "Target" del 1993.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali