FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

A Jazz meeting con Barbara Errico

Presenta il progetto discografico "Sentimentale. Dedicato a Lelio Luttazzi"

di GIANCARLO BASTIANELLI

- “Sentimentale. Dedicato a Lelio Luttazzi” è il nuovo progetto discografico della cantante friulana Barbara Errico, prodotto da Koinè, dell'etichetta Dodicilune, con la collaborazione e il sostegno della signora Rossana, moglie del maestro, e della Fondazione Luttazzi. Il progetto sarà presentato ufficialmente mercoledì 2 luglio all'interno del Festival Udin&Jazz 2014.

A Jazz meeting con Barbara Errico

Il cd contiene dieci brani del compositore triestino già interpretati da grandissimi cantanti del panorama italiano (Quartetto Cetra, Mina, Jula de Palma e molti altri). Barbara Errico nostra ospite a "Jazz Meeting" si è formata per molti anni nella lirica come soprano drammatico con il maestro Bruno Sebastian, successivamente è passata al jazz macinando chilometri e chilometri per l’Italia, per assistere a festival e frequentare workskop con molti jazzisti di calibro internazionale.

Barbara, come mai un progetto su Lelio Luttazzi?
E’ un punto di riferimento per molti, dice la cantante, il vero “faro” della musica italiana per quanto mi riguarda, il disco è nato dopo aver fatto ascoltare al Maestro Luttazzi il mio lavoro precedente su Sergio Endrigo. Luttazzi mi rispose incoraggiandomi ad andare avanti, per questo ho ritenuto doveroso dedicare questo progetto proprio a lui che ho sempre visto come un punto di riferimento; ascoltando le sue canzoni, anche a tanti anni di distanza, non ti stanca mai.

Nel disco anche un duetto con Lorenzo Hengeller.
Si, abbiamo realizzato “Chi Mai Sei Tu”; l’idea è nata da Rosanna Luttazzi vedova di Lelio perché Hengeller è un pianista che le è molto caro, dal momento che lui sente la musica jazz in modo “luttazziano”. Rosanna mi ha messo in contatto con Lorenzo Hengeller che io avevo già avuto modo di ascoltare ed apprezzare. Il brano è arrangiato sullo stile dei duetti tra Mina e lo stesso Luttazzi nel programma televisivo “Studio 1”, in modo molto giocoso abbiamo voluto riprodurre proprio quella atmosfera. Era un TV fatta con molta classe e di un certo spessore, cosa che un po’manca alle televisione di oggi.

Nel tuo lavoro troviamo “Love Is Here To Stay” di George e Ira Gershwin e “Blue Skies” di Irving Berlin.

Luttazzi era molto vicino a grandi compositori come Porter o Gershwin è una dedica che io faccio al suo modo di “sentire” il jazz, che tra l’altro è anche molto vicino al mio. Il due luglio presenteremo il progetto al festival “Udin&jazz 2014” sono molto emozionata, non solo perche sarà la prima nazionale, ma anche perché per l’occasione ad Udine arriverà anche Rosanna Luttazzi, devo tantissimo a lei, al suo entusiasmo alla sua energia, spero con la nostra esibizione di farle un bel regalo.

TAG:
Jazz meeting
Barbara Errico