FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tap, il ministro Lezzi: scelta in 24-36 ore ma lo stop ha costi troppo alti

Gianluca Maggiore, portavoce del Movimento No Tap, da Lecce avverte: "La battaglia continua, i ministeri non sanno nulla"

"Nelle prossime 24-36 ore prenderemo una decisione" sul Tap. Lo ha annunciato il ministro per il Sud, Barbara Lezzi, al termine dell'incontro a Palazzo Chigi sul Gasdotto Trans-Adriatico. "Abbiamo le mani legate" dal "costo troppo alto che dovremmo far pagare al Paese" per fermare l'opera, ha però aggiunto la Lezzi, sottolineando che è un costo che "per senso di responsabilità non possiamo permetterci".

"Verifiche verranno ancora fatte dal ministro Costa nelle prossime 24-36 ore e prenderemo una decisione. Ma abbiamo le mani legate", ha ammesso Lezzi. "Ci saranno verifiche sulle cartografie" del progetto ha poi puntualizzato il ministro Costa: "Parlo in particolare di eccesso di potere". Il sindaco di Melendugno Marco Potì, aveva ribadito il suo no: "E' un'opera inutile, dannosa e molto pericolosa per le popolazioni e il territorio. Questo progetto si ferma perché Tap ha commesso delle illegalità e illegittimità: ci sono errori progettuali e falsificazione dei documenti, quindi si ferma non per responsabilità politica ma per responsabilità di Tap stessa".

E Gianluca Maggiore, portavoce del Movimento No Tap, da Lecce ha rincarato: "La battaglia continua e pure la richiesta di dimissioni in blocco degli eletti del Movimento 5 Stelle in caso ricomincino i lavori di Tap. Quello che è chiaro - afferma - è che si sta giocando. I ministeri non hanno i documenti, non sanno nulla".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali